Brusciano, Festa dei Gigli 2017: la tradizionale ballata tra sole e luna

Rossella Sgambati

Brusciano - 27 agosto 2017, all’incirca ore 11h00 vengono sollevati gli Gigli in onore di Sant’Antonio da Padova. Le persone si riversano nelle lunghe strade per accogliere alla luce del sole gli obelischi della tradizionale ballata 2017.

L’ultima domenica di agosto è, così, dominata dalle imponenti costruzioni di legno, che si reggono sulle spalle dei giovani, muniti di asciugamani e tanto animo per una giornata dedicata al folclore bruscianese, che partendo da via Padula, a via Roma, (detta Casa Romano), abbraccia anche via Cucca (La Nazionale).

Sotto il sole di Brusciano, si odono le voci dei cantanti/speaker (Piano, piano si scende! Sulla vostra sinistra! Battete le mani! Chi non batte non fa l’amore domani! Battete tutti! Giallo, rosso, blu!), i quali, accompagnati da trombe, pianole e violino, hanno dato il meglio di sé svegliando il cuore del paese.

Dalla musica dance, alla musica leggera italiana per terminare con la musica tradizionale napoletana, le “quattro facce” sono i vincitori indiscussi di questa Festa a ritmo de L’esercito del selfie, Despacito, L’Ombelico del Mondo, Toda joia, toda beleza!, Occidentali’s Karma, Voglio ballare con te.

Non è bastata la breve pausa pomeridiana. Alle ore 19h00 Brusciano è ritornata a “tuonare” con i suoi suoni naturali, facendo tenere gli occhi incollati agli obelischi i passanti.

Selfie con amici/che, video, foto. I passanti tutti uniti per una Festa dei Gigli 2017 unica nel suo genere.

La Festa ha salutato la luna per riabbracciare le luci solari alle ore 05h30 con il Giglio Gioventù che ha chiuso la celebre ballata.

Stasera è stata la volta della “Notte degli artisti”, con rappresentazioni di vario genere e domani si aprirà a Piazza XI Settembre il concerto di Enzo Avitabile e Bottari.

Alle ore 00h00 terminerà l’intera Festa dei Gigli per un arrivederci all’anno prossimo con gli indimenticabili fuochi d’artificio.

 

 

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore