Teatr@arci presenta "Na Santarella" alla rassegna teatrale di Saviano

Mauro Romano

A rappresentare l'opera in scena, gli attori Enzo Mauro, Marieteresa De Stefano, Giovanni Falco, Giuseppe Aliperti, Antonio Romano, Maria Sangiovanni, Diamante Montagna, Giovanni Aliperti, Peppe Tufano, Michele Perretta, Mena Panarelli infine Angelo Riccardo.

 Dopo la pausa dovuta alle festività pasquali, riprendono le rappresentazioni alla 14a edizione della rassegna/festival teatrale "Città di Saviano". A partire dalle ore 18:00 di domenica 8 aprile prossimo, presso il teatro/auditorium di Saviano (Na), il gruppo teatrale locale "Teatr@arci", porterà in scena “Na santarella” di E. Scarpetta,  per la regia di Felice Falco.

La compagnia savianese riprende, quindi, il suo excursus scarpettiano con l'opera che racconta delle vicende di Nannina e la doppia identità di Felice Sciosciammocca, che, di giorno suona musiche sacre come organista del convento delle Rondinelle, mentre di notte, si reca di nascosto a Napoli  sotto il falso nome di Arturo Maletti, dove è conosciuto come autore di operette.

Il suo segreto viene però scoperto da un'educanda vivace di nome Nannina, apostrofata come "Santarella" in virtù di un comportamento semplice e innocente, anche se, nella sostanza, caratterialmente è tutt’altro! A dare una svolta al racconto scenico è  la decisione dello zio di Nannina che intende darla in sposa al tenente Eugenio Poretti e di conseguenza dovrà recarsi a Roma. Ad accompagnarla viene indicato proprio Felice Sciosciammocca, al quale la ragazza chiede di condurla al teatro del Fondo, altrimenti rivelerà il segreto dell'autore di operette alle suore facendo succedere uno scandalo in convento.

Sciosciammocca cede e la conduce ad assistere all'opera "La figlia dell'imperatore", quando una serie di eventi inaspettati - e tra questi la gelosia della protagonista Cesira nei riguardi della santarella, che le fa abbandonare la scena - lo spettacolo rischia di non venire rappresentato. A salvare la messa in scena ci pensa Nannina che sostituisce la capricciosa Cesira, conoscendo a memoria la parte. Da qui una divertente sequenza di eventi, malintesi, stratagemmi e colpi di scena, intenti a dimostrare che la realtà spesso è diversa da quella che appare al primo sguardo.

Una lezione di teatro e di vita di Scarpetta assolutamente da non perdere per assistere ad un finale che è tutto un programma! A rappresentare l'opera in scena, gli attori Enzo Mauro, Marieteresa De Stefano, Giovanni Falco, Giuseppe Aliperti, Antonio Romano, Maria Sangiovanni, Diamante Montagna, Giovanni Aliperti, Peppe Tufano, Michele Perretta, Mena Panarelli infine Angelo Riccardo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Mauro Romano >>




Articoli correlati



Altro da questo autore