Rassegna festival città di Saviano: in scena “Lo Munaciello”

Mauro Romano

A presentare l'opera “La compagnia dei Lazzari” di Sant’Anastasia.

 Il carnevale incombe, ma prima che la cittadina dell'agro nolano, impazzi per questa festa "goliardica" tra la proverbiale sfilata di carri allegorici e iniziative collaterali - che per importanza viene collocata al 10^  posto a livello nazionale! - c'è tempo per ulteriori due rappresentazioni previste dalla proverbiale Rassegna Teatrale, giunta alla sua 14^ edizione. Ciò in modo da non far coincidere i due eventi fiori all'occhiello dell'amministrazione comunale del sindaco Carmine Sommese e della cittadinanza tutta.

A tal uopo, domenica 28 gennaio prossimo, con inizio alle ore 18:00, la 6^ opera in cartellone viene messa in scena dal gruppo teatrale amatoriale di nuova formazione “La compagnia dei Lazzari” di Sant’Anastasia,  che riunisce appassionati di teatro di tutte le età con l’intento di divulgare la storia e le leggende napoletane. Trattasi della commedia in due atti “Lo Munaciello”, scritta e diretta da Alberto D’Angelo, che descrive la leggenda del "Munaciello", di origini antiche tramandatesi nei secoli nei racconti del popolo napoletano.

Come apprendiamo dalle note della regia, una fonte autorevole riportata da Matilde Serao nel suo libro “Leggende Napoletane”, narra di un personaggio realmente esistito nella metà del 1400, epoca di amori impossibili raccontati soprattutto nelle strade di Napoli dai Cantastorie, che fino alla metà dell’800 hanno contribuito a nutrire l’immaginario collettivo con i loro racconti e i loro canti. Questi “cunti antichi” tra realtà e mistero, sono giunti fino ai nostri giorni e la commedia “Lo Munaciello” si riferisce alla storia narrata da Matilde Serao dell’amore contrastato tra Catarinella Frezza, figlia di un ricco mercante di stoffe di Piazza Mercato ed il suo garzone Stefano Mariconda.

Da quell’amore clandestino, stroncato in modo tragico, nacque il Munaciello, un bambino piccolo e deforme così chiamato perché vestito sin dalla tenera età con un saio di monaco. L’origine della sua storia fantastica, nella rappresentazione, intende stimolare lo spettatore ad approfondire la conoscenza di una delle più belle leggende partenopee nate all’ombra del Vesuvio.

Quindi, il teatro/auditorium di Saviano di via Falcone e Borsellino, per domenica 28 Gennaio 2018, ore 18:00, è candidato a sciorinare l'ennesimo spettacolo destinato a divertire, ma anche ad istruire il pubblico che si aspetta ancora numerosissimo. Siamoci! 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Mauro Romano >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM Service Mercedes Benz Marigliano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250