La compagnia Fuitevenne in scena alla Rassegna Festival Città di Saviano

Mauro Romano

L'appuntamento è per domenica 14 gennaio con inizio alle ore 18:00 presso il teatro/auditorium di via Falcone e Borsellino.

 "Non sono un Gigolò" di Sasà Palumbo, è la 4a opera nel cartellone della kermesse della "Città del Carnevale" che prevede un totale di 16 compagnie a salire sul palco del teatro/auditorium di via Falcone e Borsellino. Una 17a compagnia, in modo del tutto eccezionale, si esibirà il 4 marzo 2018. Ci riferiamo al gruppo formato dai detenuti del reparto Mediterraneo della casa circondariale di Secondigliano (Na), ovvero "Associazione onlus maniphesta" che presenterà "Farsa" di Eduardo De Filippo con adattamento e regia di Giorgia Palombi.

Ma ritornando all'opera di domenica 14 gennaio, con inizio spettacolo alle ore 18:00, riferiamo che a proporla sarà la compagnia teatrale "Fuitevenne" da Saviano, molto seguita ed apprezzata al punto da far prevedere il proverbiale tutto esaurito.

Il lavoro di Sasà Palumbo verte sulla storia di Michele, un giovane chef proprietario di un ristorante al centro di Napoli, che dopo dieci anni di successo si vede chiudere, apparentemente senza un motivo valido, il locale nel quale aveva investito tutti i suoi averi, racimolati con tanti sacrifici. In protagonista della triste vicenda, insieme a un amico cerca di capire le motivazioni dell'improvvisa ed inspiegabile chiusura, ma dopo varie vicissitudini e tentativi, l’operazione fallisce. In preda a un esaurimento Michele tenta di suicidarsi, ma l'intervento tempestivo della zia riesce a fargli cambiare idea.

La trama si sviluppa in situazioni paradossali che inducono alla risata e portano tanto divertimento. Ma, “Non sono un gigolò”, pone l’accento sul ruolo centrale che ha sempre avuto il teatro di tradizione, ovvero quello di affrontare tematiche serie in maniera leggera, divertente, e, nel caso specifico, anche comica. Un modo per tenere lo spettatore sempre attento e appassionato anche se il fulcro della vicenda verte su problematiche sociali di una certa gravità, come la perdita del lavoro, e, nel merito, di vedersi bruciati i propri averi.  

Come sempre, a portare il saluto della locale amministrazione comunale, vi sarà il sindaco Carmine Sommese con il consigliere della città metropolitana di Napoli, Francesco Iovino. Patron Giovanni Palladoro farà gli onori di casa. Il gruppo di Lavoro - Ciccone, Simonelli, Romano - come al solito, a fine rappresentazione compilerà la scheda valutativa nella prospettiva di assegnare dei riconoscimenti a fine rassegna. Insomma, ce n'è per tutti i gusti, senza dimenticare che i protagonisti assoluti saranno i "Fuitevenne".   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Mauro Romano >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Angelo Bruscino
test 300x250
In Evidenza
test 300x250