Al teatro di Scisciano si ride con Vado per Vedove

Antonio Franzese

Weekend all'insegna della comicità con lo spettacolo diretto da Giuseppe La Rezza. Ecco tutti gli orari delle rappresentazioni

SCISCIANO (Na) – Dopo il grande consenso di pubblico ottenuto lo scorso anno con “Pensaci Giacomino” di Luigi Pirandello, la Compagnia “Gruppo Amici Teatro” di Scisciano (Na) è pronta a debuttare con un classico della commedia napoletana, portato al successo negli anni sessanta da Nino Taranto e Luisa Conte: “Vado per Vedove”.

La farsa in tre atti di Giuseppe Marotta e Belisario Randone andrà in scena dal 12 al 14 Gennaio  2018 al Teatro Comunale di Scisciano, nell'ambito della stagione teatrale 2017/2018 a cura dell’Ente Teatro Autonomo e dell’Assessorato alla Cultura.

La regia è affidata al sempre brillante, istrionico e sofisticato Giuseppe La Rezza che, insieme ad un valido cast di attori, porta in scena un testo dalle mille sfaccettature e spunti di riflessione.

Saliranno sul palco di Via Giovanni Dei Cavoli: Vincenzo Barberini (Eduardo Palumbo), Federico La Montagna (Gennaro), Cristina Mucerino (Concetta Mele), Giuseppe La Rezza (Giacinto Cammarota), Anita La Rezza (Graziella), Antonio Esposito (Cuviello), Rosalia Esposito (Adalgisa Sorrentino), Diamante Montagna (Filumena Pagliarulo), Ernesto Sviluppo (Carlo Figurella), Chiara Gargiulo (Giulia), Massimo Napolitano (Carmelo), Antonella Esposito (Donna Assunta).

Il protagonista, Eduardo Palumbo, che nonostante la sua matura età sfoggia un fascino ancora apprezzato, circuisce povere ed ingenue vedovelle, inducendole a lasciargli gestire i loro lasciti. Egli è il prototipo dell’uomo che vive di espedienti, contando sul proprio carisma e la capacità, attraverso sapienti giri di parole, di ottenere ciò che desidera.

Tutto si svolge sotto la supervisione di Gennaro, suo fedele collaboratore. Il destino tuttavia gli riserva delle beffe, le “donzelle” di cui si è circondato tirano fuori a sorpresa gli artigli, creandogli non pochi problemi e dimostrando di non essere proprio quelle ingenue vedovelle che crede che siano.

Una chiave di lettura tutta particolare quella del regista La Rezza, per l’occasione anche attore. Una scenografia minimalista che, attraverso il “gioco delle ombre”, proietta lo spettatore in una dimensione talvolta irreale ed onirica. L’ombra come un'estensione del corpo, come parte integrante del corpo stesso, almeno intuitivamente.

“Per interposta persona”: una frase che ritorna spesso nel testo di Marotta e Randone. Agiamo, ma spesso non di nostra iniziativa, bensì con la mediazione di qualcuno. Ancora poi il paradosso della seduzione: il sedotto che diviene oggetto della seduzione…

Ecco gli orari degli spettacoli: Venerdi 12 Gennaio ore 20:30, sabato 13 Gennaio ore 20:00, Domenica 14 Gennaio ore 18:00.

I biglietti si potranno acquistare presso i seguenti punti vendita: Cartolibreria "Punto e Virgola" - Scisciano (Na), Tabacchi "Iovane" (San Martino di Scisciano), Tabacchi "Rossi" (Palazzuolo di Scisciano). Per info e prenotazioni: 338-2727678

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net



Articoli correlati



Altro da questo autore