Castellammare di Stabia: INO e la Magia del Natale

Mauro Romano

Il 19 dicembre prende vita la favola natalizia di Tony Martin e Lucia Lena Rosapepe

“C’era una volta, nella piccola e accogliente città di DIN DON CITY, un magico negozio di giocattoli chiamato SANTALAND …” : comincia così la favola natalizia di “INO e la Magia del Natale” che Tony Martin porterà in scena al Teatro Supercinema di Castellammare di Stabia (Na) dopodomani, giovedì 19 dicembre 2019,alle ore 20.30, quando il tenero e paffuto personaggio di “Ino, il gatto bambino”, nato dalla creativa penna di Lucia Lena Rosapepe, americana d’origine trapiantata in Italia e patrona dell’ Hotel Terme Rosapepe di Contursi Terme (Sa), prenderà vita in uno spettacolo dall’atmosfera unica, che toccherà il cuore di grandi e piccini.

Scritto per musica e testi da Lucia Lena Rosapepe, con gli arrangiamenti di Gianluca Carbone, la direzione artistica e regia di Tony Martin, il management, la direzione tecnica e il progetto audio di Paky Cuomo, le coreografie di Hazel Moore, Elena Spiezia e Salvatore Piras, il teatro danza di Assunta Carrillo e il progetto luci di Antonello De Simone, lo spettacolo, ad ingresso gratuito e fino ad esaurimento posti, si struttura in un atto unico “a misura di bambino”, che richiama al più sincero spirito di preparazione al 25 dicembre, in un allestimento ex-novo e con un cast tutto al femminile.

 

“INO - commenta Lucia Lena Rosapepe - possiede il dono di capire i desideri dei bambini e si sacrifica per gli altri, mettendo da parte i suoi problemi per aiutare chi gli è vicino perché capisce che a volte è necessario cedere qualcosa di proprio. E’ infatti, continua l’imprenditrice e scrittrice-musicista, èildonare e il donarsi il più sincero gesto d‘amore che si possa fare nei confronti degli altri: questo è il motivo per cui Babbo Natale sceglierà il nostro simpatico amico per farsi aiutare a girare il mondo, portando così gioia e felicità a tutti quelli che credono nel vero Spirito del Natale”.

 

“Il 19 dicembre 2019 è una data che porto nel cuore - aggiunge Tony Martin - perché ricorre il 35° anniversario dalla mia prima produzione come coreografo in Rai: all’epoca ero con Roberto Murolo nel programma “Funiculì Funiculà” condotto da Gabriella Carlucci e di quella occasione – continua - ricordo con particolare emozione quando Maria Teresa Ruta, dal Teatro Mediterraneo di Napoli, mi salutava con queste parole: “auguri adAntonio Di Martino, il più giovane coreografo della Rai oggi al debutto a soli 21 anni”.

“Da qui l’idea di cominciare a lavorare ad una clip che presto vedremo e che ripercorrerà, anche se in sintesi, le 4 tappe fondamentali del mio percorso professionale in Italia e all’estero: la Rai, il Kazakistan, la Spagna e la Cina. E proprio in Spagna – conclude TonyMartin – il prossimo anno realizzeremo con l’ESAEM, la Scuola Superiore di Arte Scenica di Malaga, un contest tutto italiano che si svolgerà nel “Teatro dei Giovani Antonio Banderas” e che coinvolgerà un centinaio di danzatori provenienti da licei coreutici e scuole di ballo professioniste del nostro Paese”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Mauro Romano >>




Articoli correlati



Altro da questo autore