Somma , al via il Vesevus de gustibus : oggi e domani tra musica e cibo

Nicola Riccio

Nell’ambito della rassegna Crisommole, un convegno sulle coltivazioni biologiche nel Parco Nazionale del Vesuvio

SOMMA VESUVIANA -  ‘Vesevus de gustibus - le arti, i sapori e le tradizioni’, la rassegna promossa dalla Città Metropolitana di Napoli in undici comuni del Parco Nazionale del Vesuvio fa tappa oggi venerdì 15 e domani sabato 16 giugno al Castello D’Alagno al Borgo medievale di Casamale a Somma Vesuviana. La due giorni si inserisce nell’ambito della terza edizione di ‘Crisommole’,  evento  promosso da una rete di associazioni e produttori agricoli dell’area vesuviana e dedicato alla riscoperta delle albicocche con l’obiettivo di contribuire alla riflessione sulle ragioni della crisi di una delle produzioni agricole di eccellenza del territorio e offrire, nel contempo, spunti e prospettive per rilanciare e rivitalizzare il prodotto, espressione di una sapiente cultura e tradizione agricola del territorio dell’intero comprensorio vesuviano.

Venerdì 15 giugno alle 19.30 ci sarà la presentazione dell’evento ‘Crisommole’ a cui seguirà  l’esibizione degli alunni del liceo musicale ‘Munari’ di Acerra. 

Si prosegue sabato 16 giugno alle 11.00 con il convegno di studi  ‘Coltivazioni biologiche nel Parco Nazionale del Vesuvio’ a cura del Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli  ‘Federico II’  che sarà introdotto dai saluti del sindaco di Somma Vesuviana Salvatore Di Sarno  e vedrà confrontarsi  i relatori  Massimo Fagnano, docente di agronomia e coltivazioni erbacee (Innovazioni agronomiche per l'agricoltura biologica), Giovanni Cicia, docente di economia ed estimo rurale (Agricoltura Biologica 3.0. Sfide e prospettive) e Carmine Mocerino presidente della Commissione anticamorra e beni confiscati della Regione Campania, Alfonso Piccolo di Agroqualità.

Seguirà alle 12.30 un buffet a cura dell’istituto alberghiero De Medici di Ottaviano con degustazioni di prodotti locali rivisitati ed elaborati con ottica professionale. Ricco e variegato il menu: bignè con ricotta al limone e noci, pomodorini con cremoso di baccalà, bocconcini di pane alle olive e carpaccio di baccalà, tortino di baccalà e patate, baccalà in saor e julienne di verdurine in agrodolce, frittatine con zucchine e cipolline novelle, crostatine con mela annurca, tartelletta con albicocca, piccole mousse alla ciliegia. A concludere la giornata alle 21:00 sarà l’esibizione degli alunni del liceo musicale ‘Rosmini’ di Palma Campania.

La rassegna ‘Vesevus de gustibus’ nasce con l’intento di rilanciare il Parco Nazionale del Vesuvio. Organizzatori e  promotori dell’evento sono Città Metropolitana di  Napoli, il Parco Nazionale del Vesuvio, il Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli, i comuni del Parco Nazionale del Vesuvio, la Fondazione Cives che gestisce il Museo Archeologico Virtuale e gli istituti alberghieri dell’area vesuviana.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Nicola Riccio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore