Congresso di Psico Oncologia

Redazione

Trascorsi più di tre decenni dalla sua fondazione, la Società Italiana di Psico-Oncologia organizza il suo XVI Congresso Nazionale consapevole del proprio ruolo-guida nella promozione delle ricerche, delle idee e delle prassi terapeutiche di questa disciplina nella cura integrata del paziente oncologico e dei caregivers.

Il titolo prescelto richiama la necessità di aprire una nuova fase di sviluppo della psico-oncologia italiana che, pur riconoscendo il retaggio della storia e delle esperienze pregresse, guardi al futuro. “Psico- Oncologia Italiana 2.0” rimanda alla non casuale concomitanza temporale fra diffusione dell’home computing e di internet a partire dagli anni ’80 e sviluppo della cultura psico- oncologica in Italia.

La libera fruizione delle conoscenze sulle malattie oncologiche ha determinato una diffusa consapevolezza in tema di diagnosi e trattamento dei tumori ed ha, nel contempo, reso edotti cittadini e pazienti del distress psicosociale conseguente ad essi. Questi fenomeni massificati hanno anche rimodulato aspetti della relazione medico-paziente, divenuta, sempre più di frequente, dialettica o finanche conflittuale.

Il campo di studio e intervento della psico-oncologia si è, dunque, ampliato e ridefinito nel presente e prefigura una nuova versione professionale e identitaria della psico-oncologo per il futuro, da tali considerazioni, discende l’impianto scientifico del congresso, mirato a dare voce alla varietà di impostazioni dottrinarie nonché alle applicazioni cliniche della psico-oncologia italiana che possano indicare linee programmatiche per la psico-oncologia del futuro. Gli ospiti della tavola rotonda inaugurale proveranno a delimitare il campo teorico-clinico delle relazioni successive.

Esse verteranno su aspetti storici e operativi inerenti il rapporto con le discipline affini, l’esperienza del dolore, i trattamenti psicologici, la vita quotidiana dei pazienti e dei survivors, la identità dello psico-oncologo ed il suo ruolo nella organizzazione delle cure oncologiche, i programmi di ricerca e la formazione umanistica del medico. Alcune tematiche di attualità verranno discusse in sessioni specifiche: il cancro mammario avanzato, i trattamenti con farmaci antidepressivi, le disposizioni anticipate di trattamento.

La partecipazione di Lea baider, conduttrice di un workshop e relatrice nella lettura magistrale, conferirà ulteriore spessore alle tematiche congressuali. Infine, il videoforum per immagini e le tavole rotonde delle sezioni regionali e di SIPO giovani si proporranno come ulteriori occasioni di riflessione e scambio per la Psico-Oncologia italiana. In sintesi la finalità del congresso sono le seguenti:

• Aggiornare le conoscenze teorico-cliniche su tematiche di maggiore attualità e rilevanza scientifica in ambito psico-oncologico

• Incrementare la attitudine degli psico-oncologi a modulare costantemente la propria pratica clinica alle evidenze dalla ricerca scientifica

• Promuovere lo sviluppo di protocolli di studio in ambito psico-oncologico che muovano dallo stato dell’arte sulle conoscenze scientifiche e che siano trasferibili con efficacia sul piano assistenziale

• Implementare il confronto multidisciplinare e transdisciplinare in psico- oncologia con particolare riguardo alla integrazione degli interventi psicologici in ambito oncologico

La Presidenza ed il Consiglio direttivo della SIPO sono lieti di accogliere a Napoli soci e non soci per condividere idee, progetti , iniziative che possano consolidare i nostri legami personali e professionali e rendere la SIPO pronta per affrontare nuove vie di sviluppo.

Paolo Gritti

 

 

Scarica il programma

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore