Marigliano, parte oggi la Festa di San Francesco : ecco il programma

Nicola Riccio

MARIGLIANO – “Cari amici, è bello ritrovarsi, dopo la pausa estiva, per celebrare la festa del nostro Padre S. Francesco. Egli ci indica un cammino da percorrere insieme fatto di tanti passi: quelli della fraternità, dell’umiltà, del servizio, dell’accoglienza, della pace. È bello leggere che il Poverello d’Assisi amava firmarsi “Francesco piccolino”. È una testimonianza della piccolezza dinanzi a un mondo che propone solo modelli di grandezza, dove si fa a gara ad essere superiori agli altri, a prevalere, a farsi belli”.

Con  una lettera scritta di suo pugno, P. Giuseppe Sorrentino, superiore del Convento di San Vito, invita la sua Comunità ad unirsi nella celebrazione della festa di San Francesco che, a partire da oggi martedì 3 ottobre, animerà la città di Marigliano, fino a domenica 8.

Martedì 3 ottobre, in occasione del Transito di San Francesco, sarà accolto il Priore Provinciale dei Padri Domenicani, P. Francesco La Vecchia in ricordo dell’antica amicizia tra San Francesco e San Domenico. Alle 19:00 la S. Messa e alle 20 la Celebrazione del ricordo della morte del Poverello di Assisi.

Mercoledì 4 ottobre al mattino le scuole di Marigliano renderanno onore al Patrono d’Italia patrono d’Italia partecipando alla Messa delle ore 10, mentre alle ore 19 Mons. Giovanni Rinaldi presiederà la Messa solenne.

Venerdì 6, Sabato 7 e domenica 8 ottobre, nel piazzale ci sarà la 31° Sagra del Fagiolo con grandi novità nel menù.

Domenica 8 ottobre, alle ore 16, avrà luogo la processione del Santo secondo il seguente itinerario: (Convento San Vito, Via Somma, Via P. Michelangelo Longo, Via Masseria Quadretti, Via Garigliano, Via Somma, Via P. Pio, Via Celestino V (preghiera del Parroco di Miuli), via Somma, C.so Vittorio Emanuele, C.so Umberto (preghiera del Sindaco davanti alla Casa Comunale), Via S. Antonio, Via Alise (preghiera del Parroco di S. Nicola), Via Forno Vecchio, Via S. Di Giacomo, C.so Vittorio Emanuele, Convento S. Vito)

 

“ I passi di Francesco erano i passi di Gesù. – continua Padre Giuseppe nella sua missiva - Egli, con i suoi frati, annunciava con gioia il Regno di Dio e a tutti donava parole di speranza e di misericordia. Noi, invece, siamo nell’era delle “fake news”, delle false notizie. Insieme ad altri fratelli e sorelle ci si mette in cammino per curiosare, per portare l’ultimo scoop, per diffondere il semplice “sentito dire”. Lo stile della fraternità, della chiesa in uscita, è piuttosto uno stile di silenzio orante, dove a parlare è lo Spirito di Dio che è Spirito di Verità. Mi piace pensare a San Francesco che predicava con la testimonianza dello stare insieme e del volersi bene e che si tratteneva con i suoi frati per condividere l’esperienza di Dio. Questo dovremmo imparare da San  Francesco! Quante volte invece, per conquistarci la simpatia di qualcuno o semplicemente per accrescere il nostro “odience”, divulghiamo “fake news”, screditiamo i fratelli, oppure semplicemente ne ostacoliamo il cammino! Camminare insieme è difficile, faticoso ma è più bello! Come dice un antico detto, il camminare insieme rallenterà il nostro passo ma ci porterà a fare più strada, ad andare più lontano. Camminiamo allora insieme, in stile sinodale, come insiste Papa Francesco e come stiamo facendo a livello diocesano. Camminiamo insieme sulle orme di Francesco per fare esperienza di Dio e annunciare “la gioia del Vangelo che  riempie il cuore e la vita intera di coloro che si incontrano con Gesù. Coloro che si lasciano salvare da Lui sono liberati dal peccato, dalla tristezza, dal vuoto interiore, dall’isolamento. Con Gesù Cristo sempre nasce e rinasce la gioia” (EG 1).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net



Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250