DICHIARAZIONI ESCLUSIVE DEL SINDACO E DELL'ON. PAOLO RUSSO ALLA CENA DEL NAPOLI CLUB MARIGLIANO

Redazione

Ieri sera il Napoli Club Marigliano era come un'antica, elegante, colta Hostaria napoletana. Ogni tanto da noi succede, che il gusto, gli odori, i sapori prendano il sopravvento sulla noia, sulla quotidianità. Ieri, proprio ieri, c'è stato l'apice.

I sapori di una volta hanno inondato le stanze che trasudano ricordi e svolazzavano tra le foto di Iuliano, Ferlaino Maradona, Vinicio, Zoff. Il menù proposto da Raffaele Piccolo, Fifino 'o Barbiere, Erminio Mazzone ,  da me e il prof. L'Arocca, fini intenditori, era raffinato e genuino nella sua semplicità:" Pennoni Rigati all'arrabbiata curati dal prof. Lombardi, salsiccia alla brace con contorno di "fiori di friarelli" e genuina parmigiana di melanzane preparati da "Fifino" , (dalla sua signora) poi assaggio di pecorino nostrano affumicato, arricchito da fettine di spek con olive nere e il buon pane, cotto in forno a legna con fascine dei Camaldoli, procurato da Erminio Mazzone, infine caldarroste e castagnaccio offerti dal gestore sig. Mario; e su ogni cosa inebriante e asciutto aglianico del beneventano".
Il tutto impreziosito dalla presenza di due personalità della politica italica e mariglianese come l'On. Paolo Russo, abituale amico del Napoli Club Marigliano e il Sindaco Felice Esposito Corcione che "faceva il suo esordio" e per la prima volta ha partecipato; ma ha promesso, visto la bontà della cena, il clima sereno che si è respirato e la qualità delle persone del Napoli Club Marigliano, che sarà sempre presente ad altre future "riunioni". Le schermaglie, di raffinata dialettica, tra i due personaggi hanno incantato i soci del Napoli Club Marigliano. Si è discusso di castagne, di buon vino ma anche di organizzazione del Comune e dei problemi della città. E qui il Sindaco, pungolato dall'On. Russo che metteva in evidenza le pecche dell'organizzazione della macchina comunale, ha invogliato me della redazione di Marigliano.net a scrivere testualmente che da lunedì ci sarà una ventata di aria pulita e fresca nell'organizzazione comunale: "Le nomine dei nuovi dirigenti", ha dichiarato il Sindaco, "sono esclusivamente mie e le ho effettuate senza alcun condizionamento dei partiti, per cui me ne assumo tutta la responsabilità. I nuovi funzionari avranno, massimo, un anno di tempo per raggiungere gli obiettivi proposti, dopo di ché saranno valutati da un comitato che ne stabilirà la conferma o la rimozione".
Alla luce delle ultime polemiche tra le forze di maggioranza, dove un giorno si paventa l'uscita e l'altro l'entrata nella maggioranza di alcuni partiti, queste risultano essere dichiarazioni forti, audaci che hanno suscitato l'ammirazione dei presenti. Al punto che anche l'On. Paolo Russo ha espresso tutto il suo gradimento per le buone intenzioni, spingendosi a dire che Forza Italia, se tutto ciò si avvererà, se tra i nuovi dirigenti non ci saranno personaggi equivoci fortemente voluti da una parte politica della maggioranza, scomparirà come forza di opposizione e sosterrà queste scelte coraggiose del Primo Cittadino.
Il brindisi finale proposto, con una finissima grappa Nardini di alta qualità e prodotta in quantità limitata in distilleria tradizionale con calderine a vapore, dal vicepresidente Antonio Esposito Corcione ha poi coinvolto tutti, che, felici, si sono dati appuntamento al più presto per un altro avvenimento culinario - politico - culturale.
Vito Lombardi

Galleria di Immagini

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore