Tya Pallavolo Marigliano - Folgore Massa 2 - 3

Giovanni Caruso

Serie B - (20-25; 25-23; 25-22; 20-25; 18-20)

MARIGLIANO - Altra sconfitta, la quarta consecutiva, per la Tya Pallavolo Marigliano nel campionato nazionale di serie B. I ragazzi cari al patron Felice Mautone sono stati superati, sul parquet amico del Pala "Napolitano", dalla Folgore Massa che si è aggiudicata al tie-break un derby bello e combattuto. Per la prima volta da tre anni a questa parte il sestetto mariglianese si trova nella parte destra della classifica e bisogna cercare di invertire subito la rotta per non trovarsi poi invischiati nelle zone basse della classifica, a partire magari proprio dalla prossima trasferta, l'ultima partita del girone di andata, quando i mariglianesi andranno a far visita al Taranto, squadra in piena zona play-out. In un palazzetto al solito caldo e gremito i padroni di casa, privi di Picariello ed Arzeo, partono con il piglio giusto (7-3) ma non riescono a dare continuità al proprio gioco ed allora i costieri ne approfittano subito raggiungendo, sorpassando ed allungando con decisione già a metà del set (10-15). La Tya prova a rientrare (16-18) ma l'attacco ospite è in palla ed il set vola via sul 20-25. La reazione del Marigliano però è veemente: tutti i fondamentali iniziano a funzionare come siamo sempre stati abituati a vedere e, anche quando il Massalubrense prova a scappare via, con calma e pazienza i locali rientrano vincendo meritatamente sia il secondo set, chiuso da un bell'attacco di Calabrese, che il terzo stampato da un gran muro di capitan Pecoraro. Il 3-0 di inizio quarto parziale lasciava ben sperare per poter chiudere la partita ma la Folgore è sempre stato avversario ostico, agguanta la Tya a quota 7 e la stacca poco dopo, gestendo bene il vantaggio ed allungando la partita al quinto e decisivo set. Il tie-break sarà uno dei più belli visti al Pala "Napolitano" in questi anni: all'inizio è l'equlibrio a farla da padrone, finchè sul 6-6 arriva lo strappo dei padroni di casa che con Rumiano e Pecoraro allungano (9-6). Il controbreak ospite però non tarda ad arrivare ed in un attimo si è di nuovo in parità a quota 9. Si viaggia a braccetto fino al 13 pari con la Tya sempre in vantaggio e la Folgore pronta ad impattare. Sul 13-13 l'errore della squadra costiera regala al Marigliano il match-point ma l'attacco della Tya non va a segno ed allora sul 14-15 è il Massalubrense ad avere la palla per chiudere la partita, annullata da Pecoraro. E' un susseguirsi di emozioni con la Tya che spreca altri tre match-point mentre la seconda occasione è quella giusta per gli ospiti che mettono a terra la palla del 18-20 portando a casa il prezioso successo. Dopo la partita la famiglia della Tya è stata raggiunta dalla notizia della scomparsa della moglie del dirigente Giuseppe Lo Gatto. La redazione di marigliano.net si unisce al cordoglio per la grave perdita.

Marigliano: Pirozzi, Guardabascio, Arzeo, Rumiano, Di Giorgio, Scariati, Colace, Di Santi, Calabrese, Pecoraro, Spera, Crispo (L1), Lombardi (L2). All.) Bracciano

Massa: Aprea, Scialò, Ferrini, Ferenciac, Terminiello, Cuccaro, Amitrano, Corenio, Della Mura, Miccio, Deserio, Sanza (L). All.) Esposito

Arbitri: Sorrentino e Citro di Salerno

Nella foto il presidente Felice Mautone

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giovanni Caruso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore