Il Benevento conquista un punto d'oro contro la Roma. Inzaghi: sono molto orgoglioso, siamo stati dei leoni

Giuseppe Lombardi

I sanniti salgono a quota 25 punti in classifica

BENEVENTO-Nel posticipo della ventitreesima giornata di campionato il Benevento riesce a conquistare un punto d'oro in ottica salvezza, fermando la Roma di Fonseca sullo 0-0. Al Vigorito/Santa Colomba gli uomini di Inzaghi effettuano un'ottima prova di contenimento, rischiando poco nonostante l'inferiorità numerica maturata ad inizio ripresa a causa della doppia ammonizione rifilata ai danni di Glik.

I sanniti salgono a quota 25 punti in classifica e si apprestano a prepare il derby campano di domenica prossima allo stadio Maradona, consapevoli di poter far male ad un Napoli in crisi profonda. 

Le dichiarazioni di Pippo Inzaghi:"Siamo stati dei leoni, sono molto orgoglioso. E' una partita che probabilmente, in undici contro undici, avremmo vinto. Non abbiamo mai rischiato nemmeno in inferiorità numerica. Abbiamo preso un'espulsione per due falli, spiace. Però i ragazzi sono stati straordinari, questa squadra è fantastica. I miglioramenti in fase difensiva? Se con la Roma non fai così prendi 5 gol. Sapevamo che stando compatti e mettendoli in difficoltà nelle ripartenze avremmo avuto delle occasioni, abbiamo avuto delle palle importanti, ma quando siamo rimasti in dieci pensavo non ci fosse nulla da fare. Ma i ragazzi mi hanno sorpreso, se continuiamo così abbiamo qualche chance per salvarci. L'espulsione? Mi sono arrabbiato ma non voglio tornare su certi episodi. Sarebbe stato ingiusto non portare a casa un risultato positivo, stavo soffrendo, so come questi ragazzi lavorano. La Roma è fuori dalla nostra portata ma quando facciamo questo tipo di partite possiamo fare un risultato positivo. In mezz'ora in dieci potevamo solo difendere, pensavo ci fosse poca speranza ma ce l'abbiamo fatta".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore