Il Napoli pareggia con il Salisburgo: qualificazione rimandata

Giuseppe Lombardi

A segno Lozano: 1-1 il finale

Nella quarta giornata di Champions League il Napoli affronta il Salisburgo al San Paolo. Azzurri in campo con il tandem offensivo composto da Mertens e Lozano. Gli austriaci rispondono con un modulo speculare con Hwang accanto ad Håland.


Nella prima frazione di gioco il Napoli ha subito una chance ghiottissima, con un tiro di Insigne che viene deviato da Onguené e respinto miracolosamente da Coronel. Subito dopo Zielinski calcia alto da ottima posizione, i padroni di casa creano tanto ma come di consueto subiscono gol alla prima offensiva avversaria: Kalidou Koulibaly stende irregolarmente Hwang in area di rigore e dal dischetto Håland spiazza Meret.

Gli azzurri reagiscono immediatamente colpendo un palo clamoroso con un colpo di testa di Callejon, imbeccato meravigliosamente da Insigne sul fronte opposto. Il tiro al bersaglio continua costantemente, fino a quando al quarantaquattresimo minuto Hirving Lozano conclude dalla distanza e trafigge l'estremo difensore avversario. Negli ultimi minuti gli austriaci si rendono nuovamente pericolosi ma non inquadrano la porta. Termina così la prima frazione di gioco sul punteggio di 1-1.


Nella ripresa Marsch opta per un 4-4-2 andando a rinforzare la mediana per non subire la superiorità numerica dei rivali. Le occasioni sono di gran lunga inferiori rispetto al primo tempo: il Napoli ci prova con Lozano da fuori e poi con Mertens, ma senza trovare fortuna. Successivamente Lorenzo Insigne tenta di mettere un cross al centro ma la traiettoria si infrange direttamente sul palo alla destra di Coronel. Nel finale entrano in campo Milik e Llorente ma il risultato non cambia. Napoli e Salisburgo ottengono un punto a testa; gli azzurri sono sempre più vicini alla qualificazione, che per ora è rimandata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore