Il Napoli cala il poker contro il Lecce

Giuseppe Lombardi

Doppietta di Llorente e reti di Insigne e Fabian Ruiz

Nella quarta giornata di campionato il Napoli affronta il Lecce allo stadio Via del Mare. Gli azzurri scendono in campo con il 4-4-2 con il tandem composto da Milik e Llorente. I salentini rispondono con un 4-3-1-2 con Mancosu alle spalle di Falco e Farias.


Nella prima frazione di gioco il Lecce comincia con grande aggressività andando alla conclusione con Farias, ma la palla termina alta. I partenopei perdono una quantità industriali di palloni e i padroni di casa cercano di approfittarne con il mancino di Mancosu che si spegne sul fondo. Gli uomini di Ancelotti rispondono al 23'con una doppia occasione per Insigne e Llorente che calciano verso la porta ma trovano la pronta opposizione di Gabriel. Gli ospiti si portano in vantaggio cinque minuti più tardi con Fernando Llorente che sfrutta un rimpallo su un tiro di Milik e con freddezza trafigge l'estremo difensore avversario.

Il Napoli controlla la gara e conquista un penalty in virtù di un fallo di mano di Tachtsidis: dal dischetto Insigne trova il bersaglio grosso al secondo tentativo. Nel finale i giallorossi tentano di accorciare le distanze, ma invano. Si va così all'intervallo sul punteggio di 0-2.


Nella ripresa il Lecce si riversa nella metà campo avversaria, ma alla prima ripartenza Fabian corre palla al piede, si accentra e con un mancino chirurgico sigla il tris. Al 59'Ospina compie un miracolo su Mejer, poi commette un'ingenuità grave franando sui piedi di Farias in area. Dal dischetto segna Mancosu. All'82'arriva il poker degli azzurri: tiro dalla distanza di Insigne, respinge Gabriel ma Llorente è il più lesto di tutti ad arrivare sul pallone e timbrare nuovamente il cartellino. Termina così il match: Napoli batte Lecce 4-1.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore