Il Napoli perde nell'ultima giornata di campionato: al Dall'Ara il Bologna vince 3-2

Giuseppe Lombardi

Non bastano le reti di Ghoulam e Mertens

Nell'ultima giornata di campionato il Napoli affronta il Bologna allo stadio Dall'Ara. I partenopei cercano di chiudere il girone di ritorno con un bottino totale di 82 punti, mentre i felsinei tentano di agguantare il decimo posto in classifica. Azzurri in campo con il consueto 4-4-2 con il tandem offensivo composto da Younes e Milik; a difesa si rivede dal primo minuto Sebastiano Luperto. Gli uomini di Mihajlovic si dispongono con un 4-3-3 con Orsolini e Palacio accanto a Santander.

Nella prima frazione di gioco il Napoli si impossessa immediatamente del pallino di gioco, facendo girare palla da un versante all'altro del campo. Al 7'minuto azione corale degli ospiti, con Verdi che prova la conclusione dalla distanza dopo essere stato servito da Younes ma non inquadra lo specchio. Pochi istanti più tardi Milik allarga per Insigne, il quale calcia sul secondo palo non trovando tuttavia la porta. Dominio assoluto del Napoli, che tuttavia non riesce mai a concretizzare nonostante la notevole mole di gioco prodotto. Il Bologna prova a farsi vedere con Santander, che in occasione di un corner incorna perfettamente e sfiora il vantaggio. Cinque minuti dopo Lyanco svetta più in alto di tutti ma Karnezis gli dice di no opponendosi ottimamente. Seconda parte del primo tempo tutta di marca emiliana, con Orsolini che sguscia via sulla sinistra inserendosi perfettamente negli spazi, e di fatto il talento dell'U21 va ad un centimetro dalla rete con un colpo di testa da posizione defilata. Nel finale gli uomini di Ancelotti subiscono l'uno due micidiale dei padroni di casa. Prima Palacio semina il panico sulla destra, per poi pennellare un cross perfetto che Santander capitalizza nel migliore dei modi, poi Insigne commette un errore gravissimo facendo ripartire i rossoblù, che sfruttano la superiorità numerica e trovano il bersaglio grosso anche con l'ex di turno Blerim Dzemaili. Si va così all'intervallo sul punteggio di 2-0. 

Nella ripresa gli azzurri provano a rimettersi in carreggiata, tirando ancora dalla distanza con Milik ma senza fortuna. Al dodicesimo Fabiàn Ruiz imbecca a meraviglia Ghoulam, che avanza sull'out mancino fino ad arrivare a tu per tu con Skorupski per poi trafiggerlo con freddezza. Dopo l'ausilio del VAR viene convalidata la rete dell'algerino, il quale trova in questo modo la prima gioia stagionale. Al diciottesimo minuto Ancelotti prova a mischiare le carte inserendo Mertens e Callejon in luogo dei disastrosi Insigne e Verdi. Dopo qualche frangente in cui gli ospiti non riescono a trovare imbucate interessanti, Callejon si inventa una traiettoria straordinaria per Younes, il tedesco appoggia a rimorchio per Mertens che firma il gol del pari. Al 40' Zielinski calcia da fuori e colpisce direttamente il montante alla destra di Skorupski. Trascorrono solo tre minuti e il Bologna trova il nuovo vantaggio: Svanberg sbaglia una conclusione verso la porta, ma la palla viene arpionata da Santander che batte per la seconda volta Karnezis. Termina così il match e il campionato del Napoli: al Dall'Ara il Bologna vince 3-2. 





 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250