Settimana nerissima: l'Atalanta espugna il San Paolo

Giuseppe Lombardi

A segno Mertens, Duvan Zapata e Pasalic

Nella trentatreesima giornata di campionato il Napoli affronta l'Atalanta al San Paolo. Azzurri in campo con il consueto 4-4-2 con Mertens accanto a Milik. Gli orobici si dispongono con un 3-4-1-2 con Pasalic alle spalle di Gomez e Zapata.


Nella prima frazione di gioco i partenopei entrano in campo con la giusta determinazione effettuando un pressing alto sui portatori di palla avversari. Ci prova subito Callejon con un destro da fuori ma si oppone senza alcun problema Gollini. Poco dopo Mertens viene lanciato tutto solo a rete, ma il belga non riesce a scavalcare l'estremo difensore bergamasco. Al 28' i partenopei si portano in vantaggio: cross precisissimo di Malcuit dalla destra e colpo vincente di Mertens, che firma così il suo dodicesimo sigillo in campionato. Dieci minuti più tardi Zielinski tira addosso a Gollini da posizione propizia, poi nel finale Ospina salva tutto su Gomez. Si va così all'intervallo sul punteggio di 1-0. Da segnalare l'infortunio di Chiriches, sostituito da Luperto.


Nella ripresa Hysaj impegna Gollini che si rifugia in corner, subito dopo Milik sbaglia un gol clamoroso tutto solo lanciato a rete. Mertens successivamente si ritrova nell'area piccola degli orobici ma il suo sinistro termina al lato. Al 68', dopo l'ingresso di Ilicic, l'Atalanta trova il gol del pareggio con una deviazione vincente dell'ex Duvan Zapata, servito alla perfezione da Hateboer. Il Napoli perde ogni misura ed equilibrio e dieci minuti più tardi subisce anche la seconda rete, con Pasalic che viene marcato in malo modo dai partenopei e batte Ospina. Nel finale gli azzurri non riescono proprio a reagire: termina così il match. Atalanta batte Napoli 2-1. Settimana nerissima.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore