Il Napoli non va oltre il pari contro il Milan: si allontana il sogno Scudetto

Giuseppe Lombardi

Milik si divora un gol praticamente fatto nel finale

Nel match domenicale della trentaduesima giornata il Napoli affronta il Milan di Gennaro Gattuso. Azzurri in campo con il consueto 4-3-3 con Maggio che sostituisce lo squalificato Mario Rui. I rossoneri si dispongono con un modulo a specchio, con Suso e Calhanoglu a supporto della prima punta Kalinic.


Al 4'il Milan si rende subito pericoloso con Bonaventura, che calcia da fuori trovando la pronta respinta in corner da parte di Reina. Approccio non propriamente ottimale da parte degli uomini di Sarri, che subiscono le offensive dei rossoneri su entrambe le fasce. Risponde prima Callejon al 15'con un destro insidioso che si spegne al lato, in seguito Mertens, il cui mancino è parato da Donnarumma. Nella seconda parte del primo tempo Insigne compie una giocata fantastica superando un dribbling un paio di avversari prima di calciare verso la porta: palla fuori di poco. Nel finale è Calhanoglu a sfiorare la rete, ma ancora una volta Reina gli dice di no con un intervento prodigioso. Termina così la prima frazione di gioco sul punteggio di 0-0.

Nella ripresa Insigne vede l'inserimento alle spalle di Hamsik: il tiro dello slovacco non inquadra la porta. Al 20'Milik e Zielinski entrano al posto di Mertens ed Hamsik, mentre nel Milan André Silva rimpiazza Kalinic. Dopo trentacinque minuti senza conclusioni verso la porta, il Napoli prova a riaffacciarsi dalle parti del Milan con un tiro al volo di Insigne: para Donnarumma. Allo scadere dei novanta minuti Arek Milik si ricorda un gol fatto sotto porta. Termina così il match: un Napoli spento impatta ancora una volta a San Siro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore