Marigliano, Liceo Colombo: alternanza scuola lavoro tra teatro ed arte

Giuseppe Lombardi

Gli alunni della V C hanno presentato lo spettacolo "Scalo Marittimo"

Giovedi 10 Maggio presso l'Auditorium  di San Vitaliano, nell’ambito dell’attività di Alternanza Scuola lavoro, magistrale esibizione teatrale degli alunni della V C del Liceo C. Colombo di Marigliano che diretti con la consueta maestria  dal regista Alberto D’Angelo, hanno messo in scena l’atto unico di Raffale Viviani “Scalo marittimo”.

Il tema centrale dell’attività è stato “il Fenomeno dell’Emigrazione” nato da un’idea della prof.  Antonella Spiezia in collaborazione con l’Associazione Pan/Polis di Marigliano.

La pièce teatrale ,molto suggestiva, ha mostrato sotto il velo di un ’apparente comicità  momenti di tristezza esistenziale che gli alunni/attori hanno saputo cogliere e trasmettere con profondo realismo.

Bellissimi i dialoghi tra i personaggi: addii  struggenti, reciproche promesse di attese e legami eterni, preoccupazioni per le novità e l’oscurità di un ignoto che non sempre sarà per  tutti l’eden di una terra promessa.

La mestizia e la drammaticità di una condizione la si respira dagli abiti degli attori , dalla scenografia  scarna ed essenziale , dalle atmosfere fosche, dalle musiche tristi, che raccontano la tragedia mai esaurita della povertà.

La  povertà  dei migranti che non consente neppure la possibilità di  legami affettivi duraturi, che costringe i “vinti della storia” a lasciare case, tradizioni, affetti, ricordi, nella speranza di  una nuova possibilità, di una vita nuova dal sapore meno amaro ma che purtroppo non sempre si rivela pari alle attese.

Gli emigranti “ i vinti della storia” “ i vinti dal destino”   perennemente sconfitti da un fato che paralizza in maniera ineluttabile  ogni flebile attesa di futuro.

Nel volto e nei gesti di ogni alunno/ attore è stato possibile percepire  questo universo “ grigio”: sublime la scena dell’intero cast che valige alla mano e testa china attraversa  l’intero palcoscenico lasciando intravedere in modo palpabile una sorta di deportazione verso il nulla, verso la fine.

La prof. Antonella Spiezia  con  pazienza indomita e abituale professionalità, ha saputo guidare e   motivare continuamente i suoi allievi, nel rispetto principalmente dei loro tempi, per plasmare  una forma mentis che consentisse loro di amare e comprendere in profondità, fino a respirarlo, un testo che racconta storie di vita, storie di umanità.

Encomiabile la direzione del maestro Alberto D’Angelo, che ha fatto degli alunni dei veri attori, delle persone  consapevoli che l’aula come il palcoscenico sono opportunità di coscienza di sé e luoghi di trasmissione del proprio essere.

La chicca della serata è stata l’aggregazione al gruppo classe della piccola Fornaro Federica che si unita con  dolcezza e spontaneità ad alcune scene della rappresentazione.

In conclusione la preside Maria Grazia Manzo ha lodato il lavoro degli alunni ,ha ringraziato  la prof.  Picca T. per l’organizzazione puntuale e attenta dell’intera attività di Alternanza scuola lavoro, la prof. Spiezia A. per la caparbietà mostrata anche nei momenti più  difficili dell’intero percorso e in particolare il regista Alberto D’Angelo per il lavoro non facile di fare di un gruppo classe, anche se eccellente, un gruppo di attori.

Ha ringraziato, inoltre, l’Associazione Pan/Polis per l’attività di partenariato che favorisce la crescita culturale e sociale degli alunni del Liceo Colombo.

Ha sottolineato che dalla simbiosi  scuola lavoro è emersa l’arte: la scuola si è fatta arte,  il lavoro si è fatto arte in un circolo armonico straordinario.

Infatti, la rappresentazione degli alunni della V C  ha visto l’armonia tra scuola e lavoro e gli applausi numerosi ricevuti a conclusione ne sono la prova incontrovertibile  di quanto sia stata apprezzato l’abilità artistica di ogni allievo.

In conclusione ha preso la parola il dott. Celeste Beneduce,  in rappresentanza dell’Associazione Pan/Polis, che ha ringraziato il Dirigente Scolastico per il lavoro sinergico altamente collaborativo e proficuo  e ha elogiato gli alunni del Liceo Colombo per la bravura e l’impegno mostrati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ambiente300x600-2
test 300x250
In Evidenza
test 300x250