Da Brusciano a Citta’ della Scienza per la ricostruzione

Mauro Romano

Il gruppo si componeva del maestro Salvadore Stefano, sassofonista; di Carmine Grimaldi cantore; Antonio Vaia alla tammorra; i maestri danzatori Carlo e Rosa Fidato; ed infine dell’attrice Lucia Oreto e Angelo Iannelli, da sempre molto sensibili a queste iniziative.

 Martedì 4 Marzo, in occasione dell’anniversario del doloso incendio a “Citta’ della Scienza”, l’associazione culturale “Vesuvius”, guidata dal suo presidente Angelo Iannelli, lasciando le proprie attività di lavoro e carichi di entusiasmo, si sono recati a Bagnoli, per essere vicini e solidali alle iniziative per la ricostruzione di Città della Scienza.


All’occorrenza la paranza “Vesuvius” ha animato lo spazio aperto con canti a figliola, lunghe tammurriate e balli tradizionali, coinvolgendo i tanti visitatori accorsi per il primo anniversario del doloso incendio.


Il gruppo si componeva del maestro Salvadore Stefano, sassofonista; di Carmine Grimaldi cantore; Antonio Vaia alla tammorra; i maestri danzatori Carlo e Rosa Fidato; ed infine dell’attrice Lucia Oreto e Angelo Iannelli, da sempre molto sensibili a queste iniziative.


Di loro - del nuovo teatro stabile San Carlino di Napoli - è stata molto apprezzata la rappresentazione di Pulcinella e Colombina, avvenuta nei giardini in collaborazione con il teatro dei burattini dei Ferraiolo, con il noto cantante Jo Ferraiolo e la paranza Vesuvius.


Tutti insieme hanno incantato i numerosissimi visitatori e le istituzioni che si recavano alla sala Newton, tra le quali spiccava la presenza del noto cantante Peppe Barra, ospite d’eccezione della serata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Mauro Romano >>




Articoli correlati



Altro da questo autore