Saviano. Antonietta Martinelli in mostra con "Via La Maschera"

Mauro Romano

Ancora oggi, domenica 3 giugno, è possibile visitare la mostra presso la parrocchia Immacolata, sita agli inizi del corso Garibaldi di Saviano (Na) con orari dalle 9,15 alle 13,15 e dalle 16,15 alle ore 20,15.

 

La diciassettenne savianese Antonietta Martinelli, getta la “Maschera” ed espone le sue opere nell’accogliente sala della parrocchia Immacolata di Saviano. Una serie di dipinti realizzati con le tecniche più svariate che ritraggono per lo più “figure” con in primo piano i volti, e una sana devozione per il suo animale preferito: il cavallo. Pur senza esimersi di presentare il cane “Pepe” in un riposino quotidiano.

Visi che trasfigurano le più svariate sensazioni dell’animo umano, invadono la tela per trasferire agli occhi del visitatore una serie di emozioni che sgorgano nell’anima della giovanissima artista e che la mano ha saputo imprimere con tratti decisi, calcando ogni volta il tema specifico.

Antonietta rappresenta la sua tematica racchiudendo sul foglio da disegno il suo universo intimistico con una maturità che va ben oltre le considerazioni che di solito si fanno per una “debuttante” che aspetta di raggiungere ancora la maggiore età. Già nei giorni scorsi ha esposto i suoi lavori presso il convento francescano dei Frati Minori di San Gennaro Vesuviano (Na) – 25, 26 e 27 maggio – con un successo inaspettato di visite e commenti positive di visitatori e addetti ai lavori.

A Saviano dal 1° al 3 giugno compreso.  E quindi ancora oggi  è possibile visitare la mostra presso la parrocchia Immacolata, sita agli inizi del corso Garibaldi di Saviano (Na) con orari dalle 9,15 alle 13,15 e dalle 16,15 alle ore 20,15.

La Martinelli ha, quindi,  tolto la maschera, superando ogni indugio, per approdare, bensì, in un mondo che svela quella parte di se che ha registrato gli anni di una giovinezza serena, sempre supportata da una splendida famiglia,  ma guazzata da un furore artistico interiore che ha sprigionato le sue sensazioni più varie in questa serie di dipinti che lei, con autentico raziocinio, definisce ancora “i miei disegni”.

E si presenta così: “Ho sempre pensato che il miglior modo per parlare di me fosse l’arte. Sono cresciuta disegnando e non ne posso fare a meno. Sono stanca di dimostrare quella che sono attraverso le parole; nei dipinti sono ciò che sono veramente. Per questo oggi sono qui a mostrare i miei disegni. Non l’avrei mai fatto se non avessi avuto il coraggio di non nascondermi più, di mettere via la maschera. Il mio nome è Antonietta Martinelli, ho diciassette anni e questa è la mia passione, Benvenuti nel mio mondo.”  

Alla cara Antonietta un forte in bocca al lupo per il suo futuro artistico che si prospetta radioso e pieno di soddisfazioni. Ad Majora Semper!

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Mauro Romano >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



News
Ti potrebbe interessare