Area nolana, Polveri sottili: ISDE martella i sindaci: fate qualcosa, subito!

Nicola Riccio

ARIA NOLANA - Obiettivo: assumere in tempi brevi i provvedimenti più idonei per ridurre drasticamente l’inquinamento atmosferico dell’intera area.

A tutti i Sindaci dell’Area nolana. Ma non solo. La missiva è rivolta anche al Prefetto di Napoli, all’Assessore all’Ambiente della Regione Campania, al Commissario straordinario dell’ARPAC, al direttore generale della ASL Napoli3Sud.

Nulla si muove. Ad una settimana circa dal sollecito promosso dall'Isde Medici Per l’Ambiente ‘Nola-Acerra’ in collaborazione con la Commissione Diocesana Pastorale del Lavoro e Salvaguardia del Creato Nola, la Civitas, il Comitato Civico Difesa Diritto Acqua Pubblica e la Fondazione Hyria Novla ad oggetto "Inquinamento atmosferico da Polveri Sottili nell’area nolana.- Attuazione del principio di   precauzione ex art. 301 del D. Lgs 152/06", nulla è cambiato.

Tutto è partito dal manifesto murario datato 18 dicembre scorso ed affisso nelle principali città interessate dall’inquinamento in cui le associazioni summenzionate lanciavano ai sindaci un appello affinché si emettessero specifiche ordinanze ad horas per mitigare i livelli di polveri sottili nell’aria.

Alla data odierna, però, non sono stati assunti provvedimenti idonei affinché il livello di inquinamento possa scendere sotto i valori soglia (come stabilito per legge) e che i livelli di particolato continuano a sforare la soglia massima consentita per legge.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Nicola Riccio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore