Cimitile, bonifica uomo inquinato: alimenti DETOX per purificarsi

Nicola Riccio

CIMITILE - Alimenti detox per liberarsi dagli inquinanti : venerdì 5 ottobre a partire dalle ore 17:30 ci sarà la presentazione del campo eubiotico della fertilità nell’orto di via Boscofangone a Cimitile. 

Zero pesticidi ed alto potere antiossidante: la cooperativa agricola Eccellenze Nolane entra a far parte della rete eubiotica per la salute ambientale del progetto di prevenzione Ecofoodfertility, finanziato dal Ministero della Salute ed attivo in tre aree pilota: Brescia, Valle di Sacco nel frusinate e Terra dei Fuochi. 

L’attività del gruppo di lavoro é tesa a dimostrare che nell’attesa delle bonifiche dai veleni che appestano l’ambiente é possibile cominciare a bonificare il proprio organismo mangiando prodotti  detox. Il lavoro degli esperti é concentrato sugli indici di contaminazione e sulle possibilità di intervento disintossicante attraverso stili di vita corretti, in primis l’assunzione di alimenti sani, di qualità, senza residui di pesticidi e ad alto potere detox.

Non é un caso che alla seconda fase del progetto, coordinato dal dottor Luigi Montano, uroandrologo dell'Asl di Salerno, esperto in patologia ambientale e medicina dello stile di vita, oltre che presidente  della Società Italiana di Riproduzione Umana (SIRU), sia stato dato l’indicativo titolo “Bonifica uomo inquinato”. A sottoporsi ad una dieta contenente alimenti passati al setaccio dai ricercatori sono ragazzi che hanno un’età compresa tra i 18 ed i 22 anni. Giovani volontari  che mangeranno i prodotti del paniere della rete eubiotica della salute ambientale. Tra loro anche i ragazzi residenti nell’area di San Vitaliano che nel mese di luglio fu interessata dall’incendio di una piattaforma ecologica. Il marcatore della ricerca sarà la funzione riproduttiva maschile. Pasta, olio, legumi, semi, pesce azzurro e verdure che hanno passato l’esame degli esperti e che, come risulta dalle analisi effettuate, non contengono tracce di pesticidi e di altre sostanze tossiche per la salute. Tra questi i prodotti coltivati nelle campagne della cooperativa agricola Eccellenze Nolane, a cominciare dal Pomodoro San Marzano DOP, che ha fatto della tutela della salute e della salvaguardia della biodiversità la propria bandiera. 

Alle 17,30 di venerdì il momento di incontro e partecipazione dove saranno insieme i ragazzi che stanno eseguendo l'intervento previsto dal progetto, i ricercatori, gli agricoltori, i medici, i rappresentanti delle istituzioni sanitarie, universitarie e di ricerca.

La Rete Eubiotica della Salute Ambientale (R.E.S.A.) della quale la cooperativa agricola Eccellenze Nolane é entrata a pieno titolo grazie ai metodi di coltivazione che escludono l’utilizzo di pesticidi puntando sulla qualità, sulla genuinita' e salubrità dei propri prodotti sarà presentata attraverso un menù gourmet frutto della creatività dello chef stellato Paolo Barrale e dello chef di Agriturismo di città di Eccellenze Nolane, Giuseppe Fasulo.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Nicola Riccio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore