Marigliano primo Comune cardioprotetto : defibrillatori sparsi e telecontrollati

Nicola Riccio

Per presentare le finalità e i dettagli del progetto a tutti gli interessati si terrà un incontro pubblico presso la sala consiliare del Comune nella giornata di venerdì 16 febbraio alle ore 10.00

MARIGLIANO - Con l’avvio di un programma di grande rilievo medico sociale, denominato “Marigliano - Città Cardioprotetta”, volto al riconoscimento dell’omonima qualifica regionale, Marigliano sarà uno dei primi comuni della Campania ad essere dotato di postazioni di defibrillazione telecontrollate, diffuse sull’intero territorio cittadino in base a criteri oggetto di specifica progettazione.

La morte cardiaca improvvisa è una delle maggiori cause di mortalità fra giovani ed adulti ed un intervento tempestivo, entro 5/6 minuti al massimo, con un massaggio cardiaco ed una scarica elettrica nella maggior parte dei casi risultano decisivi per salvare vite umane.

In quest’ottica è necessario avere un defibrillatore a portata di mano ed essere in grado di saperlo utilizzare e solo con una presenza estesa nelle varie zone della città di strumenti di defibrillazione questo può essere possibile.

Al fine di fornire ai cittadini le necessarie competenze per un utilizzo corretto delle postazioni di defibrillazione, il Comune di Marigliano organizza degli specifici corsi di formazione, a cui possono accedere tutti i residenti maggiorenni, in possesso di un diploma di scuola secondaria, candidandosi entro il 28 febbraio secondo le modalità contenute nell’apposito avviso pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente ed affisso in città.

 

Per presentare le finalità e i dettagli del progetto a tutti gli interessati si terrà un incontro pubblico presso la sala consiliare del Comune, venerdì 16 febbraio alle ore 10.00, organizzato dall’Assessore proponente Veronica Perna che non nasconde la sua soddisfazione per il risultato raggiunto. “Ognuno di noi ha perso una persona cara per improvvisi malfunzionamenti cardiaci e tante volte si è chiesta se con un intervento tempestivo si sarebbe potuta salvare. Oggi pensare che un piccolo investimento possa in futuro salvare vite umane di miei concittadini mi rende entusiasta ed orgogliosa di averlo proposto. Affinchè il lavoro dell’amministrazione abbia un effetto concreto è necessario, tuttavia, che tanti cittadini si formino per avere le competenze adatte per intervenire in caso di emergenza. Per questa ragione rivolgo un appello alle associazioni, ai commercianti e a tutti i cittadini che vivono il territorio ad iscriversi ai corsi di formazione che abbiamo appositamente organizzato”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Nicola Riccio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore