Elezioni politiche, ora la palla passa a Mattarella

redazione-

Il rebus in mano a Mattarella. Attori principali Di Maio e Salvini. Il Presidente alle prese con un Paese spaccato in due

ELEZIONI POLITICHE - I risultati delle elezioni in Italia indicano un parlamento senza maggioranza: nessun partito o coalizione ha ottenuto i voti necessari per formare un nuovo governo.

Il rischio principale è che l’Italia probabilmente dovrà fronteggiare un lungo periodo di instabilità politica. Il Movimento 5 Stelle difficilmente si alleerà con la Lega per formare un governo.

 L’ambizione della Lega sarebbe quella di guidare la coalizione di centro destra invece che diventare un alleato di minoranza con i 5 Stelle. Nel frattempo, il nuovo parlamento dovrà essere riunito entro il prossimo 23 Marzo, giorno in cui le nuove camere si riuniranno per la prima seduta.

Ma cosa succede ora? Il Presidente Sergio Mattarella giocherà un ruolo fondamentale nel definire i prossimi passi.  Egli inizierà immediatamente le consultazioni per identificare un candidato che cercherà di formare un governo. Gli accordi formali inizieranno solo ad Aprile, quando i seggi saranno allocati e le due ali del Parlamento saranno formate. L’ambizione è quella di arrivare a un governo in carica a Maggio.

Ecco gli scenari più probabili:

1) La coalizione di centro-destra potrebbe avere l’opportunità di cercare di formare un nuovo governo;

2) Il M5S dovrebbe trovare degli alleati per raggiungere i numeri per formare il governo.

3)Nuove elezioni ,  che  potrebbero essere indette se le consultazioni falliscono: una legge elettorale alternativa potrebbe essere basata su un sistema maggioritario o su un secondo round  di votazioni. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250