Marigliano, new trolls: occhio al fake! 

Alfredo Strocchia

MARIGLIANO - No, non mi riferisco al famoso gruppo musicale. Mi riferisco ad uno strano fenomeno 'social' di moda in quest'epoca digitale. Nei social media i troll sono profili fasulli che si inseriscono in gruppi e in discussioni al fine di creare diversivi, catalizzare attenzione, deviare discorsi, saggiare umori, influenzare opinioni. Sfruttano le piattaforme digitali sociali, il cui impiego si è spinto ben oltre la mera 'teleamicizia' e vira sempre più verso marketing, pubblicità, statistica e influenza delle mode. I troll, solitamente ma non esclusivamente, hanno obiettivi politici. 

Cosa questo ha a che vedere con Marigliano? Perché vi racconto tutto ciò? Beh, meraviglia! Anche qui a Marigliano sono arrivate queste nuove tendenze social. Così, sui gruppi locali e tra gli amici virtuali di molti di noi sono spuntati fake account, tutti mirati alla contestazione dell'amministrazione locale. Vi invito a verificare tra i vostri, ma tranquilli, sono sempre facili da riconoscere. Il profilo standard include foto copertina con personaggi famosi, bellezze locali e incontestabili, foto profilo sorridente che mostra solo il volto, iscrizione recente, decine di post già pubblicati, amici stranieri collezionati in poco tempo, mai un selfie.

 Ah, dimenticavo, solitamente usano nomi noti o diffusi nell'ambito che gli interessa, sia esso fisico o virtuale. E se fin qui si è detto di cose squallide, seppur legali, questa cosa qui del nome, invece, potrebbe dar fastidio a qualcuno. Ad esempio, se in città c'è uno "Strocchia" che scrive sul giornale, qualcuno potrebbe avere la gloriosa idea di creare un fake profile con lo stesso cognome. Se "Sasso", "De Riggi", "Esposito" sono cognomi diffusi in città, perché non usarli per creare assonanze patronimiche e carpire l'attenzione e buona fede? E così via. Io, da solo, ne ho già contati dodici di profili chiaramente fasulli, uomini e donne, di tutte le età.

Di solito, queste attività rientrano in operazioni strutturate e complesse, che vengono affidate ad agenzie di professionisti, ma piccoli gruppi di persone, addirittura singoli individui, possono riuscire, studiando le giuste tecniche, a produrre un buon grado di influenza 'sociale'.

L'opposizione politica è la base della democrazia, guai non ci fosse! Anzi, da queste parti, se ne sente proprio la mancanza. Detto ciò, è evidente che un'opposizione seria debba esprimersi con modi appropriati ed onestà intellettuale. Che questa dei profili falsi sia un'attività deprecabile è superfluo dirlo. Che sia annientabile come tutte le attività mediatiche è sempre e solo una scelta di chi riceve l'informazione, ossia del lettore.

Occhio al fake!

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Alfredo Strocchia >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Angelo Bruscino
test 300x250
In Evidenza
test 300x250