Comunali Saviano: Fortunato con Vincenzo Simonelli Sindaco.

Antonio Iannucci

SAVIANO - Saviano si appresta ad affrontare le elezioni comunali in seguito ai tragici eventi che hanno coinvolto l’ex sindaco Carmine Sommese.

In seguito a tale perdita per la comunità savianese, il paese si appresta ad affrontare una tornata elettorale completamente nuova da almeno un ventennio a questa parte.

Le condizioni in cui versa il comune, e di conseguenza il paese che ne è il riflesso, sono sotto gli occhi di tutti e, non ultimi i fatti di Marzo, che hanno portato il paese alla ribalta nazionale ed internazionale sulle prime pagine ed in apertura di tutti i maggiori media italiani ed esteri.

Saviano ha bisogno di un nuovo respiro e per fare ciò, uno dei nuovi candidati a ricoprire la carica di sindaco è l’avvocato Vincenzo Simonelli che, con la sua coalizione formata dalle liste PD , Progetto in Comune e Saviano al Centro, si sente in grado di affrontare questa grande sfida volta alla rinascita di un paese ormai conosciuto solo per i lati negativi.

Il programma è quanto mai ricco e variegato ed affronta in profondità i temi dell’ambiente e tutela del territorio, Fognature e ripubblicizzazione del servizio idrico, Salute del cittadino, Sviluppo economico e sostegno al lavoro, Urbanistica, Piano traffico, Infrastrutture, il Carnevale, il Sociale, Cultura, Sport e Tempo libero, Centro Storico – Periferie e Trasparenza e Partecipazione.

Nicola Fortunato, candidato con la lista PD, anche per questa nuova tornata elettorale ha deciso di scendere in campo.

In coerenza con gli obiettivi che l’associazione FrasTuono, di cui è il presidente, ha perseguito negli ultimo otto anni di attività politica e sociale sul territorio comunale, ha ritenuto doveroso porre al servizio di una più ampia coalizione di centro sinistra tutto quel bagaglio di esperienza e di competenze maturate sul campo negli anni.

Nicola Fortunato ha voluto porre l’accento, in questo suo intervento, principalmente su due punti: Urbanistica e piano traffico e servizio idrico.

Per quanto riguarda l’urbanistica ed il piano traffico, Nicola Fortunato afferma:

“Si dovrebbe stabilire un nuovo piano di circolazione, magari costituendo una zona a traffico limitato (ZTL), per dare modo al paese di “respirare”. A tal fine sarebbe possibile creare un “circuito circolare” per Saviano ripristinando le attuali strade, in doppio senso di marcia o a senso unico, e attuando una nuova viabilità su percorsi alternativi."

Sul servizio idrico le idee sono altrettanto chiare:

"Ci proponiamo di licenziare la GORI da Saviano. Negli anni la Gori avrebbe dovuto provvedere alla manutenzione a al miglioramento del nostro servizio di approvvigionamento idrico e invece, oltre ad esorbitanti aumenti in bolletta, nulla è mai stato fatto; lasciando sotto gli occhi di tutti una infinita sequela di disservizi e malcontento".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Antonio Iannucci >>




Articoli correlati



Altro da questo autore