Mariglianella, Giunta delibera atti propedeutici all’approvazione del Rendiconto dell’Esercizio 2019 per il prossimo Consiglio Comunale

Nicola Riccio

MARIGLIANELLA - Il Consiglio Comunale di lunedì 29 giugno 2020, convocato e condotto dal Presidente Rocco Ruggiero, con l’assistenza del Segretario Comunale, Dott.ssa Raffaela Di Maio, ha approvato  i regolamenti inerenti IMU e TARI; Variazione al Bilancio di Previsione 2020/2022; Ricognizione e valorizzazione del patrimonio immobiliare del Comune ai sensi dell’art. 58 del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito in legge 6 agosto 2008, n. 133 ed alienazione della cabina di trasformazione elettrica presente nella lottizzazione di via G. Falcone e P. Borsellino.

Conclusi i citati lavori consiliari, l’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco, Felice Di Maiolo, il cui competente Assessore al Bilancio è il Dott. Arcangelo Russo, ha attivato tempestivamente la produzione di atti propedeutici al prossimo Consiglio Comunale.

In merito a ciò, fra le altre deliberazioni di Giunta Comunale di martedì 30 giugno 2020, si è provveduto alla n. 36 di “Riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi per il rendiconto della Gestione 2019 e variazione al Bilancio di Previsione 2020” ed alla n. 39 di “Approvazione della Relazione sulla Gestione e dello schema di rendiconto dell’Esercizio 2019”. Sia per il riaccertamento dei residui attivi e sia per il consuntivo 2019 il revisore dell’Ente ha espresso parere favorevole. 

Nel rispetto della normativa vigente in materia, il Rendiconto del 2019, per tutti gli Enti Locali, è sottoposto al passaggio del metodo di calcolo del fondo crediti di dubbia esigibilità dal “semplificato”, che i Comuni avevano la facoltà di adottare dal 2015 al 2018, a quello “ordinario” diventato obbligatorio dal 2019. 

Con il nuovo metodo di calcolo, che ha determinato un incremento notevole del Fondo Crediti Dubbia Esigibilità, è emerso un disavanzo tecnico di amministrazione di circa 1,800.000,00. Si tratta di un disavanzo fisiologico e comune a tanti altri Enti Locali che, grazie alla normativa vigente, è possibile ripianare in 15 anni con quote annuali di circa 110.000,00 Euro.

A rendere ancora più attendibile il Bilancio del Comune è stato il riaccertamento dei residui attivi che ha visto la cancellazione e la successiva patrimonializzazione di circa 3.000.000,00 di Euro di residui attivi vetusti, relativi ai tributi locali non riscossi e risalenti ancora alla gestione CERIN. Questo dato gioverà nei bilanci futuri in quanto comporterà una diminuzione del Fondo Crediti Dubbia Esigibilità da iscrivere nei prossimi Bilanci di Previsione consentendo quindi una maggiore disponibilità di spesa per l’Ente.

Il Sindaco, Felice Di Maiolo, e l’Assessore al Bilancio, Dott. Arcangelo Russo, hanno espresso la propria soddisfazione per il lavoro svolto dagli amministratori e dagli uffici comunali precisando che «Disavanzo non significa “dissesto finanziario del Comune”, come qualche leone da tastiera insinua via social. Per una chiara ed esauriente informazione a favore della cittadinanza e dell’opinione pubblica generale, respingiamo tali strumentali allarmismi. In ordine ai suddetti argomenti, di riaccertamento residui attivi e passivi e di rendiconto esercizio 2019, il risultante disavanzo -hanno concluso il Sindaco Di Maiolo e l’Assessore al Bilancio, Russo- verrà ripianato in un quindicennio, così come permesso dalla legge vigente. Da oggi, grazie all’importante attività di riaccertamento e contestuale cancellazione e patrimonializzazione dei residui attivi, possiamo contare su un Bilancio dell’Ente ancora più attendibile e trasparente e soprattutto che rispetta a pieno la normativa vigente in materia».
Comunicato

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Nicola Riccio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore