Marigliano, stop 5G: arriva il si del Consiglio comunale

Anita Capasso

MARIGLIANO - No all'inquinamento di onde elettromagnetiche. Passa la mozione contro il 5G presentata da Saverio Lo Sapio . L'unico a  votare contro è stato Francesco Capasso. Il consigliere Lo Sapio ha praticamente strappato il sì agli altri consiglieri, impegnando il Comune ad esprimere (fino quando non sarà garantita la completa sicurezza di questa nuova tecnologia) parere negativo riguardo l'estensione sul territorio comunale della nuova tecnologia 5G.

 Il consigliere Lo Sapio ha aderito alla richiesta di moratoria, promuovendo allo stesso tempo soluzioni tecnologiche sicure e a basso impatto ambienta le e sanitario, quali il cablaggio al posto del pericoloso wireless, cominciando dai luoghi maggiormente sensibili di permanenza continuativa delle persone più a rischio (scuole, ospedali, uffici pubblici, ecc.

Lo Sapio chiede espressamente :

 “Di astenersi  per  il futuro  dall'autorizzare, asseverare  e dare  esecuzione  a  progetti relativi a  nuove tecnologie come il SG che possano condurre ad un aggravamento delle lamentate condizioni di insalubrità ambientale;

 di   minimizzare   il  rischio   sanitario   sui  campi  elettromagnetici   promuovendo   un  tavolo   tecnico sanità/ambiente  volto  a  monitorare  le  ripercussioni  dei  campi  elettromagnetici   su  popolazione  ed · ecosistema, individuando membri della scienza e della medicina indipendente coinvolgendo unitamente un coordinamento locale tra le associazioni dei malati e cittadinanza attiva;

di attivare servizi da parte degli Enti competenti in materia, ASL  e  ARPA,  anche con l'ausilio del mondo accademico universitario e degli istituti di ricerca indipendenti,  che promuovano un sistema di monitoraggio  ambientale  e sanitar io  in merito a  possibili effetti  indesiderati della  tecnologia  5G sulla popolazione nelle aree individuate per l'eventuale installazione degli impianti;

 di riaffermare la tutela e la salvaguardia della salute umana e la tutela ambientale come valori di rilievo costituzionale, nonché beni inalienabili (articolo 9, secondo comma e articolo 32, primo comma) inoltrando pertanto la presente deliberazione ai Ministeri dell'Ambiente, del Territorio e della Tutela del mare, della Salute e dello Sviluppo Economico, anche agli effetti dell'art . 328 del C.P. quale esclusione di colpa lieve per i destinatari e valga, altresì, ad interrompere e/o impedire il decorrere di qualsivoglia termine di prescrizione e/o decadenza , considerato , altresì, che i destinatari della presente saranno ritenuti responsabili di tutti i danni  subiti dai concittadini del Comune di Marigliano a seguito della mancata adozione dei predetti provvedimenti deliberati. Insomma a Marigliano il 5G non passa”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



MM_Mariano
test 300x250
In Evidenza
test 300x250