Droni antinquinamento a Marigliano e Tufino

Anita Capasso

MARIGLIANO - Marigliano e Tufino si affidano all'alta tecnologia per contrastare lo sversamento illecito dei rifiuti. Si punta sui droni per scandagliare il territorio a 360 gradi e arrivare anche nelle zone piu' impervie.  Dall' alto sara' setacciato il territorio palmo, palmo.  Era stato lo stesso Ministro Sergio Costa a sollecitarne l'utilizzo nell' ambito del protocollo Terra dei Fuochi.
I sofisticati controlli, volti ad arginare il fenomeno dello smaltimento illecito, sono stati acquistati con i fondi stanziati dalla Citta' metropolitana, che ha valutato positivamente il progetto predisposto dall'Agenzia di sviluppo dei Comuni dell'Area nolana .
.

I due Comuni interessati hanno,  così , potuto acquistare un drone e specifici software per l'elaborazione dei dati raccolti.
A farsi carico della gestione dei voli   e della successiva elaborazione dei dati sara' la stessa  Agenzia dei Comuni Nolani. Stando a quanto si legge nel comunicato stampa, i due droni effettueranno "il controllo degli scarichi illegali di rifiuti sulle aree periferiche del territorio comunale; il   monitoraggio dei Regi Lagni per prevenire rischi idrogeologici, il controllo delle aree incendiate e di quelle a rischio, la quantificazione degli sversamenti e la misura delle superfici interessate, e l'intervento in situazioni di emergenza a salvaguardia dell'incolumità delle persone".

 "Marigliano - spiega il comandante della Polizia Locale, Emiliano Nacar -  è tra i primi 5 comuni d'Italia ad aver attivato un servizio simile. Il drone sarà di supporto al controllo di fenomeni illeciti, ma soprattutto ci aiuterà ad annullare gli sversamenti  grazie anche ad altre attività che metteremo in campo da settembre come il potenziamento del sistema di sorveglianza e dei controlli del territorio che avverranno anche in fascia serale e notturna".

"Il drone - ha sottolineato Nacar - è uno strumento innovativo importante per controllare il territorio e sarà a disposizione anche degli altri Comuni dell'area".

 "Siamo partiti con l'attività di monitoraggio nei comuni di Marigliano e Tufino ma - sottolinea anche l'amministratore unico dell'Agenzia di sviluppo Vincenzo Caprio - grazie alla sensibilità dei due sindaci che ci hanno affidato queste attrezzature in comodato d'uso, ora saranno a disposizione di tutti i soci dell'Agenzia per cercare di debellare comportamenti illegali che stanno distruggendo le nostre terre".

 

 "Stiamo intensificando i controlli e - conclude l'assessore all'Ambiente, Giovanni Ricci - stiamo provvedendo anche al sequestro di attività illecite perché non essendo in regola non hanno modo di sversare regolarmente i rifiuti. Portiamo avanti, insomma, un'attività capillare perché la tutela dell'ambiente e della salute dei cittadini rappresenta una priorità per l'amministrazione comunale ".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Fratelli Pentella
test 300x250
In Evidenza
test 300x250