Marigliano, pizzeria ruba energia elettrica per 46000 euro: arrestato il proprietario

Redazione

--- FOTO ---

MARIGLIANO -  Blitz dei carabinieri forestali, della stazione locale,  e  dei tecnici dell’Enel in una pizzeria di Marigliano.

Il controllo dei militari inizialmente mirato al rispetto della normativa in materia agroalimentare si è spostato sul contatore visto che, nonostante la pizzeria fosse in piena attività, segnalava un consumo ridotto di energia. 

 I forestali di Marigliano, agli ordini del comandante Alessandro Cavallo, quelli del comando territoriale, agli ordini del comandante Sirico, e gli operatori dell’Enel, infatti,   durante il controllo hanno  scoperto che il proprietario della pizzeria aveva manomesso il contatore: con un telecomando metteva in funzione un congegno che gli permetteva di risparmiare sui consumi.

Il proprietario, alla fine, ha consegnato il telecomando che, azionato all’occorrenza, li  rallentava.

 L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari ed è in attesa di convalida: con questo stratagemma negli anni il  furto, così come calcolato dai tecnici Enel, ammonta ad una cifra di 46mila euro.

Nota

Viste le numerosissime telefonate che ha ricevuto, la direzione della pizzeria AzzChPizz dei fratelli Esposito, sita in corso Umberto I, chiusa già da un po', comunica di essere totalmente estranea alla vicenda di cronaca, che tanto clamore ha suscitato sui social, che ha interessato una pizzeria di Marigliano.

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore