Somma Vesuviana, dedicata una scuola al brigadiere Mario Cerciello Rega

Redazione

SOMMA VESUVIANA - “La Scuola Elementare Ex Bertona del Terzo Circolo Didattico di Somma Vesuviana avrà il nome di Mario Cerciello Rega, il brigadiere barbaramente assassinato a Roma. Mario da piccolo frequentava proprio questo plesso che a breve porterà il suo nome. Dedicare questa scuola a Mario sarà davvero importante per le nuove generazioni. Ogni ragazzo che entrerà in questa scuola vedrà il nome di Mario e tramite la sua storia potrà comprendere l’importanza della legalità”.

Lo ha annunciato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana nel giorno del 207esimo anniversario dell’Arma dei Carabinieri.

 

 “Abbiamo iniziato l’iter per dedicare a Mario Cerciello Rega questo plesso scolastico – ha annunciato Angela De Falco, Dirigente del Terzo Circolo Didattico delle Scuole Elementari di Somma Vesuviana – e siamo già in contatto con la moglie di Mario che ringraziamo di tutto cuore, poi ovviamente la parola passerà alla Giunta”.

 

E nella scuola che sarà dedicata a Mario Cerciello Rega è nato il laboratorio della creatività.

“A Febbraio – ha proseguito De Falco – mentre le attività didattiche erano a distanza, abbiamo dato vita ad un team di collaboratori scolastici che io ho definito il Team della creatività. Al piano interrato abbiamo trasformato il deposito in Sala della Creatività. Il Team ha trasformato il deposito in laboratorio della creatività e l’artista Tina Sepe ha realizzato bellissimi murali artistici nel laboratorio della creatività. Abbiamo voluto che i bambini fossero attorniati da bellezza, da colore, dalla fantasia. Anche se siamo in presenza degli ultimi giorni di scuola anche se sappiamo che questa scuola verrà abbattuta per realizzarne una ancora più bella, con maggiori misure di sicurezza, senza barriere architettoniche e a misura di tutti, il team di docenti ha voluto trasformare quel deposito in laboratorio della creatività. I bambini devono avere l’opportunità di sprigionare la loro creatività. Sappiamo che questi bambini stanno attraversando momenti molto ma molto difficili, costretti a stare fermi per ore. Il nostro desiderio è che loro possano invece respirare la speranza e la gioia di vivere. Anche per questo dedicare proprio questo plesso a Mario Cerciello Rega è segno di resilienza, speranza, rinascenza! C’è la grande sensibilità del sindaco Salvatore Di Sarno, dell’Amministrazione, una sensibilità e disponibilità che sono davvero uniche nel nostro panorama territoriale”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore