Brusciano, è giallo sul sequestro lampo di una 15enne

Anita Capasso

BRUSCIANO -  È  giallo sul sequestro lampo di una 15enne.  Per fortuna poi ritrovata.  La ragazzina era stata  lasciata in mattinata a casa da sola. Stava seguendo le lezioni in dad. I genitori si erano allontanati per delle commissioni urgenti. Al rientro però non l' hanno  più trovata.

 Non c' erano  tracce della giovane. La casa  era in perfetto ordine e lei non era più alla postazione computer. L' hanno cercata invano anche nelle altre stanze.  Erano pressappoco  le 10:30  quando è  scattato l' allarme. Immediatamente sono stati allertati i carabinieri .   Nel frattempo la  15 enne, studentessa dell' alberghiero,  sarebbe stata  ritrovata dal nonno,  verso mezzogiorno, nei pressi della farmacia a Castello di Cisterna, in via Nazionale delle Puglie.

La vicenda ha numerose zone d' ombra su cui gli inquirenti stanno cercando di far luce.  I genitori, infatti,  avrebbero poi raccontato    che la ragazzina, Serena, nome di fantasia,  era stata rapita da un uomo vestito di nero, armato  e col volto coperto  che le aveva anche detto di mettere qualche indumento e lo spazzolino in una valigetta. In pratica , stando ad una prima versione dei fatti, l' appartamento al secondo piano della  palazzina di via Cimitero, sarebbe stato preso d' assalto da due uomini.

 Entrambi vestiti di nero e col volto coperto da un passamontagna. Uno di loro avrebbe fatto irruzione all' interno, al secondo piano, scavalcando il balcone  mentre l' altro sarebbe rimasto a fare il palo. Lo scopo era quello di fare una rapina? In questo caso cosa   c' entra la valigetta. Perché' farla portare?  Rapimento a scopo di ricatto ? Neanche, non l' avrebbero rilasciata .

Ad ogni modo  all' improvviso però il malvivente sarebbe stato colto di sorpresa dal rientro dei genitori. Per coprire la propria  fuga, dunque,  avrebbe portato via la ragazza sotto la minaccia di una pistola costringendola ad entrare in  un' auto di grossa cilindrata.   Poco dopo l' abbandono della giovane in via Nazionale delle Puglie.

L' avrebbe ritrovata il nonno impaurita e con questa valigetta.  Tante cose non quadrano. I carabinieri di Castello di Cisterna, al comando del capitano Califano, hanno subito avviato le indagini e sarebbero già vicini alla verità che forse presenta altri retroscena.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore