Italia arriva al traguardo delle 500 mila vaccinazioni in un giorno: target centrato.

Paolo Isa

Il Generale Figliuolo: "Dopo gli over 65,vaccineremo i giovani in vacanza e nelle scuole".

L'Italia arriva al traguardo delle 500mila vaccinazioni in un giorno. Il target fissato dal generale Francesco Paolo Figliuolo per la fine di aprile è centrato.  "E' la dimostrazione che la macchina è efficiente", dice Figliuolo. Il prossimo step sarà il mantenimento di questo target per arrivare poi all'implementazione. Ma tutto è sempre più legato "alla puntualità e alla consistenza delle consegne di vaccini da parte delle aziende farmaceutiche".  Il generale si aspetta quindi che adesso vengano rispettati i patti: a maggio sono attesi 15 milioni di vaccini - forse 17 secondo il commissario - e a giugno addirittura 31 milioni, più di un milione al giorno in media.   

 

Intanto l'Italia si appresta a passare un'altra settimana 'a colori' dove il giallo resta quello maggiore. Da domani la Valle d'Aosta sarà l'unica regione in zona rossa mentre la Sardegna scende nella fascia arancione insieme a Basilicata, Calabria, Puglia, e Sicilia. Tutte le altre sono invece in area gialla. In otto regioni comunque, nonostante il trend in discesa, il tasso di occupazione delle terapie intensive resta sopra la soglia di attenzione del 30% (erano 12 la settimana precedente). Per quanto riguarda il fattore di rischio in undici regioni è moderato ma in 3 (Basilicata, Campania e Sicilia) l'Rt puntuale è maggiore di uno.  

 

Dopo gli Over 65 vaccineremo i più giovani in vacanza e nelle scuole": ad annunciarlo è il commissario straordinario all'emergenza Covid, il generale Francesco Figliuolo. Guardando all'estate, il generale ha spiegato che sta pensando a luoghi ad hoc dove poter vaccinare, ovvero di "utilizzare strutture presso centri montani o estivi”.    Sui numeri, Figliuolo è fiducioso: "Non posso dire che domani riusciremo a fare un milione di vaccini, ma intanto sono sicuro che la macchina possa salire molto più su dei 500 mila. Non dobbiamo fare scorte, ma veleggiare tra l'88 e il 92% di dosi utilizzate rispetto alle consegne". "In Italia c'e' tutto", ha sottolineato, "grazie a Speranza abbiamo accordi con i medici di famiglia. Hanno aderito 30 mila, con 10 fiale al giorno siamo a 300 mila. Poi ci sono 10 mila farmacie. E 60 mila dosi le possono fare i dentisti".  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Paolo Isa >>




Articoli correlati



Altro da questo autore