Brusciano, rissa per occupazione alloggio popolare

Anita Capasso

BRUSCIANO - E’ rissa per l’occupazione abusiva di un locale commerciale nel rione di edilizia popolare “219”.  A contendersi il locale sono  state due famiglie. E’ nata una discussione animata nel corso della quale sono volati schiaffi e brutte parole.  Uno di loro  è stato colpito da un forte pugno in faccia.

La vittima  stordita è finita a terra ed ha battuto violentemente la testa perdendo i sensi. Era immerso in una pozza di sangue.  Per fortuna dopo un poco si è ripreso. Erano all’incirca le 15 quando si è verificato il drammatico episodio.

Da poco la polizia aveva lasciato via Rossellini, teatro  dell’efferato fratricidio. Intanto nella vicina via Falcone un parrucchiere stava traslocando dal locale commerciale che occupava fino a poco tempo fa nel rione di edilizia popolare.

E’ bastato vedere i mobili e le suppellettili caricate sul camion per spingere  le due famiglie a prendere d’assalto il locale, che peraltro non è per uso abitativo. Sul posto sono giunti i carabineri e il ferito è stato trasportato in ospedale. Nel frattempo uno delle due famiglie  ha  occupato l’alloggio.

Sul posto sono giunti anche i servizi sociali. Ma chi aveva occupato la casa non ne ha voluto sapere di lasciare libero il locale. Si tratta di un dramma  che genera guerre e che per poco non si è trasformato in tragedia.
Foto di archivio

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore