Marigliano: al via i progetti di utilità collettiva per 50 percettori del Reddito di Cittadinanza

Viviana Papilio

MARIGLIANO - Un’iniziativa, giunta anche come proposta durante la campagna d'ascolto nata in occasione della scorsa campagna elettorale, fortemente voluta dall'amministrazione comunale prende ora forma: a Marigliano saranno attivati i progetti di utilità collettiva che vedranno impegnati i cinquanta cittadini percettori del reddito di cittadinanza.

Il comune, guidato dal sindaco Peppe Jossa, è tra i pochi della Campania ad avere definito il piano di impiego per i beneficiari del sostegno economico coinvolgendo loro in attività quotidiane volte a migliorare il decoro urbano, implementare la sicurezza e favorire la vivibilità alla comunità. I progetti puntano ad agevolare l’inclusione sociale dei percettori e allo stesso tempo si prefiggono di rendere efficaci i servizi offerti nel campo culturale, ambientale e sociale rispettivamente denominati “Curiamo la nostra città”, “Città sicura”, “Una mano in Comune”.

L’iniziativa ha trovato particolare impulso nell’impegno dell’assessore alle politiche sociali Felice Mautone e dei consiglieri comunali Peppe D’Agostino e Antonio Di Sauro.

 “I nostri concittadini ci daranno una mano ad aprire il centro polifunzionale e la biblioteca, contribuiranno alla riuscita di eventi culturali, collaboreranno per tenere puliti spazi verdi.  Ci daranno aiuto per far entrare i bambini in classe, gestiranno l’uscita degli alunni alla fine delle lezioni e favoriranno la didattica all’aperto. Daranno nuova energia e supporto amministrativo negli uffici pubblici e in municipio. Si tratta di un’occasione importante, utile alla comunità ed ai percettori del reddito di cittadinanza”, spiega il sindaco Jossa.

Già nei prossimi giorni, concluso l’iter burocratico con il ministero e l’ambito sociale N22, partiranno i colloqui per assegnare a ciascun percettore una mansione in base alle competenze, agli interessi e alle propensioni del singolo “ e per capire in che modo poter coinvolgere i destinatari del progetto  nella difesa e valorizzazione del bene comune, affinché non vivano questo servizio come un mero obbligo, ma  come opportunità di riscatto e di dignità”, conclude il primo cittadino.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Viviana Papilio >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250