La Campania da domenica 21 febbraio è in zona arancione

Paolo Isa

Campania, Emilia Romagna e Molise  saranno in zona arancione dal 21 febbraio

 

L’indice di contagio della nostra regione ha infatti sfondato il valore limite di 1 per restare in zona gialla, attestandosi su una media di 1,16  ed è pericolosamente vicina al limite di 1,25 da non oltrepassare per non finire addirittura in zona rossa.

 

Si può uscire dal Comune solo per motivi di salute, lavoro e necessità (da rendere nell’autocertificazione) e bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie saranno chiusi tutti i giorni e tutto il giorno, eccetto per l’asporto e la consegna a domicilio.

 

Le visite ad amici e parenti sono limitate al territorio comunale, nel numero di due persone al massimo, mentre è consentito fare sport e attività motoria lontano da casa, talvolta anche fuori dal Comune.

 

Seconde case, centri commerciali, spostamenti fuori regione, rientro al domicilio e coprifuoco seguono le stesse regole in vigore nell’area rossa e gialla.

 

Lombardia e Lazio rimangono in giallo. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato le nuove ordinanze che entrano in vigore domenica 21 febbraio. L’Rt sotto l’1 convince le Regioni a non prendere decisioni autonome che vadano in senso più restrittivo, come invece proponeva il governo. La Lombardia è nello scenario 1, rischio moderato, Rt. 0,95. Stesso indice registrato in Lazio: 0,95.

 

In questo modo si lasciano aperte tutte le attività consentite (in particolare i locali pubblici fini alle 18) e dunque - per Lombardia e Lazio - non ci saranno modifiche rispetto alla scorsa valutazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Paolo Isa >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250