Marigliano, morto di covid l’on. Sebastiano Sorrentino

Anita Capasso

MARIGLIANO - Il Covid maledetto uccide Sebastiano Sorrentino ,75 anni,  imprenditore del marmo e uomo di punta del PD. Era una persona umile e perbene, disponibile con tutti.  Dalla Dc fino alla formazione del partito democratico,  era stato sempre in prima linea , anche se duramente provato dalla grave perdita della figlia Annamaria e dei tre nipotini , morti in un gravissimo incidente stradale.

Vicino all' area di De Mita,  nell' ultima tornata elettorale mariglianese ,  era stato fatto il suo nome come candidato sindaco per una coalizione di larghe intese. Era stato l'  onorevole Paolo Russo a chiamarlo , ricucendo i rapporti che erano stati , come dire rotti, nel 2014 , quando Sorrentino era diventato primo cittadino di Marigliano , ma con l' anatra zoppa. Non aveva una maggioranza.

Sorrentino dal 1976 al 1984 era stato anche presidente della mariglianese calcio, sostenendo i sogni di tanti ragazzi. Eletto al consiglio comunale e sempre rieletto,  nel 1995 era stato  unico eletto nella sua lista. Fu fautore anche dell' università Parthenope a Nola, oltre che dell' apertura del Saut a Marigliano e di tante altre iniziative finalizzate alla realizzazione di servizi nell' hinterland.

Con un comunicato stampa Il segretario del PD di Marigliano Carmine Napolitano, a nome suo e del PD, ha espresso  le sentite condoglianze alla famiglia dell’On.le Sebastiano Sorrentino, oggi improvvisamente mancato.

“Un “signore” che conosceva il senso e la dignità delle istituzioni.
“La scomparsa improvvisa dell’On.le Sorrentino ci colpisce e ci addolora profondamente.
È stato un un uomo e un politico molto serio e competente, leale e costruttivo.
In un momento così triste e così doloroso ci stringiamo alla famiglia".

"Perde la comunità democratica di Marigliano - continua il Segretario - una colonna portante della politica ma perde anche un padre di famiglia, perché per Noi e per tutta la Città di Marigliano questo è stato, un padre".

I funerali si terranno, nel rispetto delle norme anticovid,  domani 29 dicembre alle 11:30 nel  Santuario della Madonna della Speranza di San Vito.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore