Ospedali al collasso: testimonianza di un cittadino di Marigliano

Anita Capasso

MARIGLIANO - Fate presto. Ospedali al collasso e pazienti in situazioni di promiscuità. I veri eroi della pandemia sono i medici e gli infermieri che tengono fede al giuramento d' Ippocrate esponendo la loro stessa vita a gravi rischi . Lavorano in situazioni davvero pericolose e precarie attraversando l' inferno insieme ai ricoverati. Fanno il segno della croce e tirano avanti.

Testimonianza agghiacciante di un nostro concittadino che stamattina ha dovuto ricoverare d' urgenza la madre affetta da Covid 19.  Ha toccato con mano la bolgia infernale .  Mi raccomando state a casa.

"Non volevo ma devo per forza descrivere l esperienza vissuta affinché possiate sapere quello che realmente si sta vivendo negli ospedali in Campania. La mia è una esperienza diretta, stamattina ( 15 novembre 2020) dopo due giorni con mia madre affetta da Covid e con saturazione dell ossigeno a 45 ( stranamente senza conseguenze drastiche), siamo stati costretti  chiamare il 118 x un soccorso urgente e inevitabile, ma dopo 3 ore nessuno ha risposto quindi abbiamo allestito un auto covid privata e l' abbiamo soccorsa in ospedale il cui nome non lo indico per correttezza.

Lì,  dopo circa due ore di attesa e inviti a ritornare a casa o ad andare altrove, finalmente l' hanno ricoverata. Ebbene vorrei invitare tutti quelli che criticano De Luca e quelli che dicono che la situazione è sotto controllo a fare un giro nei pronto soccorso.... Ho visto circa 30 persone  in 40 mq con diverse patologie, dalla semplice frattura al dito, ferite al volto, emorragia cerebrale, Xovid e tutti a 50 centimetri l'uno dall'altro in situazione di promiscuità  senza protezione e quindi con possibilità di trasmissione del Covid o altre malattie. Rischi altissimi  per i ricoverati,  puzza e sporcizia da tutte le parti.

Non riesco ancora a credere di aver lasciato mia mamma in un inferno  dove quei poveri medici e infermieri non riuscivano a gestire tutte le esigenze degli ammalati. Sono senza parole e spero che nessuno più possa avere bisogno degli ospedali. Speriamo bene x tutti gli ammalati e speriamo che al più presto i medici vengano messi in condizione lavorare serenamente".
Foto di archivio

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



ASM G. Menichini
test 300x250
In Evidenza
test 300x250