Marigliano, lunghe file fuori all'ufficio elettorale. Il prefetto Esposito: solo oggi riprodotte 2500 tessere

Anita Capasso

MARIGLIANO -  File e assembramenti fino a sera  fuori all'ufficio elettorale. Chi aveva smarrito la scheda elettorale è rimasto per ore ad attenderla sotto il sole cocente. Addirittura attese di giorni. Il record spetta ad un signore che, dopo aver atteso 8 giorni dalla richiesta, è  rimasto in fila per ritirarla. Tensione alle stelle. Volano parole grosse. La rabbia genera un clima pesante. Si faccia piena luce .

 Alcuni stanchi si arrendono. Vanno via urlando: “Non voteremo". Intervengono polizia locale, carabinieri e anche il commissario prefettizio, Roberto Esposito. Viene aperto un altro sportello per cercare di arginare i disagi di un' organizzazione deficitaria. Resta il giallo del sito del comune hackerato. In tilt i servizi e la PEC. Che fine faranno i ruoli? Tasse , tributi ? Informativa Covid?  Gli utenti sono preoccupati.  Ciò non consente neanche di documentare la prefettura sulle operazioni elettorali.  Il tutto in una città che va al voto dopo il recente scandalo giudiziario per voto di scambio politico mafioso .

Il commissario prefettizio Roberto Esposito spiega: “Il sito del Comune è stato sotto attacco di hacker per tre giorni in questo periodo, cosa  che ha causato  molti danni  al sito istituzionale e a molti computer del Comune. Nel 2015 durante tutto il periodo delle elezioni sono state rifatte  solo 700 tessere.  Solo nella giornata di oggi,domenica, invece,  con un organico ridotto di 30 persone poiché sono andate in pensione e molti pc non funzionanti, sono state riprodotte 2500 tessere. Stiamo facendo il possibile per ridurre i disagi al minimo”.

Polemiche anche per gli  assembramenti e le metodologie di identificazioni dell'elettore, come denunciato sui social. In alcuni seggi le persone hanno dovuto togliere  la mascherina e consegnare il documento di identità, che di conseguenza è passato per più mani. E non solo: mancato rispetto della fascia oraria per la sanificazione. 

Insomma uno scenario surreale: non demordete, votate e denunciate. Marigliano deve assolutamente essere monitorata alla lente di ingrandimento per allontanare le zone oscure. Subito la commissione d' accesso. Non sono stati tolti neanche manifesti e striscioni che fanno bella mostra su case, mura e balconi : esistono regole che chi ambisce a governare deve assolutamente rispettare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore