Marigliano: fa discutere il dosso su Via XI Settembre.

Viviana Papilio

MARIGLIANO - Riceviamo e pubblichiamo il disappunto espresso negli ultimi giorni da diversi lettori in merito alla questione “dossi”. Uno di essi, installato lungo via XI Settembre all’altezza del distributore di carburanti ubicato a poche centinaia di metri dalla rotatoria tra via Isonzo e la succitata strada in direzione Mariglianella, è divenuto oggetto di critiche e lamentele da parte di alcuni automobilisti e motociclisti.

  A far discutere è la presenza del rallentatore di velocità del tipo dosso artificiale su detta strada in quanto generalmente ritenuta a scorrimento veloce e extraurbana.

 Secondo quanto ci viene segnalato dall’attenta lettrice Irene, la quale ci invita alla lettura dell’articolo 179 (Art. 42 Codice della Strada), questa tipologia di dossi può essere collocata  “sulle strade dove vige un limite di velocità inferiore o uguale ai 50 Km/h (…), va evidenziato mediante zebrature gialle e nere parallele alla direzione di marcia, di larghezza uguale sia per i segni che per gli intervalli visibili sia di giorno che di notte.

I dossi artificiali possono essere posti in opera solo su strade residenziali, nei parchi pubblici e privati, nei residence, ecc.; possono essere installati in serie e devono essere presegnalati.

 Ne è vietato l'impiego sulle strade che costituiscono itinerari preferenziali dei veicoli normalmente impiegati per servizi di soccorso o di pronto intervento”.

Un ultimo punto che costituisce elemento di ulteriore perplessità. La segnalazione giunge da un altro cittadino che racconta di aver assistito al transito a sirene spiegate e a velocità sostenuta di un’ambulanza costretta poi a rallentare tempestivamente per marciare in sicurezza sul rilievo a profilo convesso e sobbalzando inevitabilmente.

 Anche Felice, che percorrere quotidianamente Via XI Settembre, tratto mariglianese della Via Variante 7 bis, si domanda se il Codice della Strada prevede e ammette in quel punto una “infrastruttura stradale artificiale”.

 Alcuni automobilisti denunciano la mancata segnalazione del dissuasore di velocità, segnalazione per la verità presente seppure in fase embrionale in quanto palesemente in via di perfezionamento e definizione.

 A questo punto sembra che per dirimere la questione bisogna individuare la tipologia cui effettivamente appartiene la strada oggetto del contendere. Le vie sono, infatti, classificate in base alle loro caratteristiche costruttive, tecniche e funzionali. Sebbene è opinione diffusa che via XI Settembre sia una strada extraurbana a scorrimento veloce sembrerebbe, invero, che si tratti di una strada cosiddetta Locale e pertanto soggetta a specifica regolamentazione.

 Contattato  telefonicamente,  il comandante della polizia locale Emiliano Nacar ha affermato che la strada rientra nella classificazione tipo F, strada urbana od extraurbana non facente parte degli altri tipi di strade, e che in accordo con il Prefetto, visto la  sua pericolosità, poichè sono avvenuti parecchi incidenti gravi, sono stati installati i dissuasori con relativa segnaletica per preservare la sicurezza degli automobilisti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Viviana Papilio >>


Galleria



Articoli correlati



Altro da questo autore