Marigliano, Fortunato: ridateci gli abbracci

Anita Capasso

Laboratorio di giornalismo scuola Siani, plesso monsignore Nicola Esposito

MARIGLIANO - Ora descriverò la mia giornata, durante questo periodo di Covid 19,  un po’ difficile per tutti. Io continuo a restare a casa.

 

La mattina mi sveglio alle 08:30,  chiamo per prima cosa  mia sorella, che durante la mattinata è impegnata con le video lezioni. Dopo mi vesto e aiuto mia madre con le pulizie, quando ce n’è bisogno. A orario di pranzo, spesso, cucino con l’aiuto di mia sorella così imparerò a preparare pietanze succulente. Il pomeriggio e' molto vivo.

Faccio diverse cose: a volte studio; altre volte navigo sui social (il mio preferito è Instagram), altre volte  faccio dei dolci.  La scorsa settimana io, mia mamma e mia sorella abbiamo preparato una crostata, dei biscotti, il rustico e tanti altri dolci.  Svolgo anche  i compiti che le  catechiste dell’ACR mi affidano e faccio videochiamate con le mie amiche.

Dopo aver cenato, mi lavo e mi metto a letto. La sera spesso guardo delle serie tv o dei film su Netflix.  Il mio film preferito è “Arrivano i prof” di Rocco Hunt.  Questa è il mio prototipo di giornata. Spero finisca presto  tutto questo per poter riabbracciare i miei amici, i miei insegnanti e tutte le persone a cui voglio bene.

Fortunato Giulia 5 B

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore