Marigliano, Mariglianella: Agrimonda tra Covid 19 e veleni

Anita Capasso

-- FOTO ---

MARIGLIANO - MARIGLIANELLA - Non solo il Coronavirus ma anche l' esposizione alle esalazioni velenose provenienti dal sito dell' ex deposito di fitofarmaci e chimici per l' agricoltura "Agrimonda".

Accade a via Pasubio dove in questi drammatici momenti di pandemia si bloccano anche le procedure finalizzate alla bonifica, che diventa sempre più un miraggio.Veleni, escalation di tumori e spettro della pandemia.  Lo sfogo degli abitanti e' duro. Parla Ciro Tufano, il cui coraggio ha permesso di non fare calare il silenzio sulla piccola Seveso che mette a repentaglio la salute.   "Come spesso accade, alla base di un problema c’è la burocrazia, lo SCARICABARILE TRA ENTI....!!


Il "laghetto agrimonda"..REALIZZATO per la "PSEUDO MESSA IN SICUREZZA DI EMERGENZA"...dopo la rimozione delle scorie TOSSICHE terminata  a DICEMBRE 2018..... è diventato uno stagno putrescente dove si aggirano ratti...volatili...carcasse di animali ecc..". Ci va giù duro Tufano :" L’incuria  della zona vicino al sito lo ha reso sporco... pieno di rifiuti e maleodorante.. pullulano le zanzare....!


Ricordiamo al Sindaco che l'area circostante al sito è ABITATA, da famiglie con bambini ed anziani, le cui ridotte difese immunitarie li rendono maggiormente esposti a facile bersaglio di infezioni e contaminazioni correlate a rischi di infestazione del verde e dell'acqua stagnante.....sviluppo di agenti patogeni e di possibili serbatoi infettivi per le legionelle....!!". La triste conclusione :"A MARIGLIANELLA... NON ESISTE SOLO IL CORONA VIRUS!".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore