Coronavirus, Sky News inglese: il Cotugno è un'eccellenza, solo qui nessun sanitario si è infettato.

Redazione

Reportage dell’emittente sul nosocomio napoletano in prima linea nella lotta al Covid-19: «Livello completamente differente rispetto a quanto visto finora». E sul Tocilizumab in sperimentazione al Pascale arrivano conferme dalla Cina

NAPOLI - La stampa straniera guarda all’ospedale Cotugno di Napoli come modello in Italia, «un’eccezione nel Sud del paese». È l’emittente Sky News di Londra per ultima a dedicare un servizio alla struttura, elogiando il lavoro del personale sanitario dell’ospedale per le malattie infettive che con il Pascale, il professor Paolo Ascierto, ha promosso tra l’altro la sperimentazione Aifa delle cura o prevenzione delle polmoniti da covid-19 con il Tocilizumab ottenendo già in via sperimentale emergenziale buoni risultati sui pazienti trattati.

 

  In particolare Sky News sottolinea che il Cotugno sarebbe l’unico ospedale del Paese in cui «incredibilmente, finora, neanche un membro dello staff medico e sanitario è stato contagiato», il che si traduce in un rispetto rigorosissimo dei protocolli di sicurezza e dell’uso delle protezione necessarie. «Mentre il diffondersi dell’epidemia ha colto tutti di sorpresa nel Nord e il personale medico si è trovato senza protezioni, le cose in questo ospedale sono andate diversamente. Siamo stati portati, completamente vestiti di tute e occhiali di protezione, in una delle loro Unità Intensive» racconta il cronista di Sky News, che parla di un «livello completamente differente rispetto a quanto visto finora» in Italia. Questo è il commento dell’inviato: «I medici indossano delle super-maschere. Incredibilmente nessun medico è infettato al Cotugno. Indossano gli strumenti di protezione adatti e seguire i protocolli giusti. La preparazione e l’equipaggiamento sono le chiavi per fermare il virus».

 

 Invece sul tocilizumab, il farmaco per le complicazioni della artrite reumatoide, arrivano nuove conferme anche dall’Anhui Provincial Hospital e dell’ospedale Anhui Fuyang. Diciannove i pazienti dimessi in media due settimane dopo il trattamento con tocilizumab, è la notizia lanciata dalle agenzie italiane.

 

Da Il Corriere del Mezzogiorno

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore