Sicurezza alimentare nel periodo coronavirus: sequestri di vino e alimenti

Redazione

VOLLA -   I carabinieri della stazione di Volla insieme a quelli del NAS di Napoli hanno controllato varie attività commerciali della città che vendono beni di prima necessità secondo le attuali prescrizioni governative.  L’obiettivo è quello di prevenire e reprimere reati per la tutela della comunità in questo particolare periodo.

 

 In un ortofrutta della zona, i militari hanno trovato e sequestrato 177 bottiglie di vino delle quali non era possibile accertarne la provenienza. Stessa sorte per un altro centinaio di prodotti tra salse di pomodoro e conserve sott’olio. Il banco esterno era sul suolo pubblico e, pertanto, non autorizzato. L’attività commerciale presentava evidenti carenze igienico sanitarie.

 

 In un altro punto vendita i carabinieri hanno accertato che il titolare avesse modificato il banco vendita occupando il suolo pubblico e non osservando alcuna precauzione per evitare che frutta e ortaggi fossero sottoposti agli agenti atmosferici. Al gestore è stato inoltre contestato di aver creato un ripostiglio dove – in evidenti carenze igienico sanitarie – custodiva gli alimenti.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Redazione >>




Articoli correlati



Altro da questo autore