Marigliano, il Comune non batte cassa. Michele Nappi all'attacco

Anita Capasso

MARIGLIANO - "Danno erariale : il comune non batte cassa determinando un mancato introito che poteva essere investito in servizi" .

Scoppia la bagarre sui tributi non riscossi in tempo utile.   " La gestione amministrativa  -  denuncia l' ex sindaco  Michele Nappi -  è   approssimativa e dilettantistica ed  ha provocato enormi danni erariali, riducendo drasticamente l'erogazione dei servizi comunali come ad es. servizi alla persona, alle fasce più deboli, alle scuole, alle politiche ambientali, al mancato completamento del campo sportivo Santa Maria delle Grazie". 

Nappi ironicamente scrive: "Ci auguriamo che i nostri "dilettanti allo sbaraglio'', prendano coscienza di questa situazione da loro stessi creata, invece di intestardirsi a raccontare vecchie e nuove favole agli incolpevoli cittadini".  

Ci va giù duro Nappi mentre fa il punto della situazione. "Nel mese di gennaio 2020 si è assistito ad una tardiva pioggia di avvisi di accertamento per mancato o insufficiente versamento della tassa sui rifiuti (TARI 2014) e (IMU 2014).

Occorre ricordare che i tributi locali a norma dell'art. 2948 c.4 del Codice Civile si prescrivono nel termine di 5 anni dal giorno in  cui  il tributo è dovuto o dal giorno dell'ultimo atto  interruttivo tempestivamente notificato al contribuente (Corte di Cassazione, sez. tributaria civile sentenza 23 febbraio 2010, n. 4283).

Questi accertamenti avrebbero dovuto e potuto essere inviati ai contribuenti entro il 31 /12/ 2019.   termine perentorio per evitare la prescrizione dei tributi.

Al contrario, tali avvisi risultano , in gran parte, essere stati affidati  al servizio postale in data 02 gennaio 2020 e, quindi, dopo la decorrenza del predetto termine di prescrizione quinquennale.

Già precedentemente , il Collegio dei Revisori dei Conti (relazione al bilancio consuntivo anno 2016) aveva rilevato… "l'esiguo recupero  dei crediti  e la tempistica  intercorrente  tra  la fase di accertamento  e la riscossione  che determina  riflessi negativi  sulla gestione  finanziaria,  e pertanto suggerisce di attivare una efficace attività di recupero".

La cronica mancanza del Responsabile del Servizio dell'Ufficio Ragioneria e Tributi, il trasferimento del personale dal suddetto ufficio in altre sedi senza il rafforzamento dello stesso, unitamente alla mancata presa d'atto dei rilievi effettuati dal Collegio dei Revisori hanno determinato un già segnalato ridotto incasso dei tributi locali.

A questo vanno aggiunti la mancata e totale riscossione: delle imposte sulla pubblicità  (I.C.P.); il canone per l'installazione dei mezzi pubblicitari (C.M.P.); la tassa per occupazione di spazi ed aree pubbliche (TOSAP/COSAP).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



l'Oceano Superstore300x600
test 300x250
In Evidenza
test 300x250