Il 2020 del Napoli comincia malissimo: l'Inter espugna il San Paolo

Giuseppe Lombardi

1-3 il finale: fischi da parte del pubblico

NAPOLI - Nel posticipo della diciottesima giornata di campionato il Napoli affronta l'Inter al San Paolo. Azzurri in campo con il 4-3-3 con Callejon ed Insigne accanto a Milik. I nerazzurri rispondono con un 3-5-2 con Lautaro Martinez accanto a Lukaku.

 

Nella prima frazione di gioco i partenopei cominciano bene: Insigne imbecca Milik, che però non colpisce bene di testa. Gli ospiti rispondono con una conclusione di Lautaro che termina al lato. Al 13'Di Lorenzo scivola in malo modo sul passaggio di Mario Rui, l'Inter riparte in progressione con Lukaku che va fino in fondo e con un missile batte Meret. I padroni di casa tentano di reagire, tuttavia dopo venti minuti il solito Romelu Lukaku scarica una bordata dalla distanza che termina sotto le gambe di Alex Meret e va a finire direttamente in rete. Gli uomini di Gattuso non demordono e al 39'accorciano le distanze: Zielinski apre per Callejon, che si inserisce perfettamente e appoggia per Milik che sotto porta non fallisce. Nel finale il centravanti polacco spreca davanti ad Handanovic. Si va così all'intervallo sul punteggio di 1-2.

Nella ripresa ci prova subito Insigne con un mancino che va al lato. Il Napoli tiene bene il possesso del pallone, costringendo i rivali a chiudersi nella propria metà campo, ma ogni cross che viene messo al centro non è mai preciso e l'Inter può recuperare agevolmente la sfera. L'episodio che chiude definitivamente il match arriva al sessantaduesimo minuto, quando Manolas interviene in modo maldestro sul pallone, consentendo a Lautaro Martinez di archiviare la pratica. Termina così il match: il 2020 non poteva cominciare peggio. Napoli-Inter 1-3, arrivano anche i fischi del San Paolo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Giuseppe Lombardi >>




Articoli correlati



Altro da questo autore