Lavoratori strada 268 licenziati

Anita Capasso

Sotto l'albero arriva la lettera di licenziamento per i lavoratori dei cantieri della strada  statale 268 del Vesuvio. La doccia fredda e' giunta all' improvviso e ha colpito circa 30 lavoratori, tra impiegati e maestranze.

Si profila un fine anno nero per gli operai a cui viene mortificata la dignità di padri di famiglia.  Senza soldi e senza lavoro e che Natale e'? Se lo chiedono i lavoratori che supportati dai sindacati denunciano  la triste situazione.

La ditta Generali costruzioni di D'Agostino Angelo srl per la quale lavorano li ha spediti a casa, e a detta dei lavoratori senza neanche un preavviso.
Sì tratta di operai che lavoravano nel primo e secondo lotto del raddoppio del Vesuvio. " E' vergognoso, ci buttano per strada come buste della spazzatura. Fate qualcosa, abbiamo figli".


A seguirli nella vertenza sono i sindacati Feneal Uil con  Nicola Borrelli, Filca Campania con Simona Corrado e la Filla Cgil con Giovanni Passaro. In una lettera denunciano l'illegittimità del provvedimento rivolgendosi all'Anas, al direttore dei lavori Pompeo Vallario e ai vertici di Costruzioni Generali. Si chiede un incontro per bloccare i provvedimenti e far reintegrare i lavoratori

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore



Angelo Bruscino
test 300x250
In Evidenza
test 300x250