Marigliano, inaugurazione anno scolastico don Milani Aliperti con l'assessore regionale Lucia Fortini

Anita Capasso

MARIGLIANO -  È Iniziata a Marigliano con l'inno d'Italia la manifestazione di apertura del nuovo anno scolastico in città.  Ad accogliere il canto  festante degli studenti  e' stato  l'auditorium della scuola media Elia Aliperti. Grande trionfo per i bambini che hanno riscaldato la platea con i canti a "fronne” delle tammorre vesuviane.  Il primo circolo " Giancarlo Siani ", diretto dalla dirigente, Elisa De Luca, si è esibito in danze popolari al suono di nacchere tenendo vive le  radici e le tradizioni partenopee,  maturate all'ombra del Vesuvio.

 Ad introdurre i lavori è stato il dirigente scolastico,  Luigi Amato. " E' bello ritrovarsi in una scuola che offra occasioni di apertura della mente alla conoscenza.  E' bella una scuola che faccia sentire accolti e amati secondo lo spirito di I Care, io accolgo come diceva don Milani a cui  è dedicata la nostra  scuola. Dobbiamo essere capaci di progettare in continuità con le tradizioni e il territorio".

 Il sindaco Antonio Carpino ha sottolineato la centralità della scuola nella crescita sociale: "Perché questa manifestazione? La scuola deve essere al centro. Ecco perché' abbiamo riunito gli alunni di tutti i cicli di scuola. Dobbiamo essere tutti dalla stessa parte e  il bello della scuola deve continuare a casa”. 

La coordinatrice della rete di continuità orizzontale e verticale, Biancamaria Di Ruocco, dirigente della Pacinotti , ha affermato che "bisogna accompagnare i ragazzi fino all'ultimo anno della secondaria in un percorso lineare. "Basta emorragia di giovani. Bisogna avviare un raccordo interistituzionale finalizzato al lavoro".

Gli fa eco il presidente dell' associazione genitori Campania, Massimo Apice: "  Fare squadra e rete è fondamentale.  Essere genitori è una sfida: significa dare ai giovani ali e radici. Il problema è di tutti,  Scuola viva, scuola di comunità ha messo tutta la sensibilità in campo". 

L'assessore regionale all'istruzione, Lucia Fortini, ha insistito  sull’importanza delle parole e della comunicazione e soprattutto invita a far valere le proprie idee: " Non sempre siamo consapevoli di ciò che ci viene chiesto ognuno cerca di portarci su una strada opposta - afferma Fortini- dobbiamo ragionare e fare la cosa giusta.  Da piccola ero sicura che la scuola mi avrebbe aiutata ad essere libera e indipendente senza  subire influenze. Voi non avete più queste certezze". L'assessore Fortini conclude dicendo "Che sia un anno di curiosità, fate un passo dopo l'altro e raggiungerete la meta del nuovo anno scolastico".

Hanno partecipato esponendo anche i gonfaloni le delegazioni di tutte le scuole della città di Marigliano, dall’ISS “Manlio Rossi Doria” all’Istituto Professionale “Galileo Ferraris”, dal Liceo “C. Colombo” alla Scuola Media “Dante Alighieri”, dal 1° Circolo Didattico “G. Siani” all’I.C.A. “Pacinotti” e, certamente, l’I.C. “Don Milani – Aliperti”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore