Marigliano, arrestato imprenditore dei rifiuti Mariglianese

Anita Capasso

MARIGLIANO - Arrestato imprenditore dei  rifiuti Mariglianese. Secondo l'accusa interrava rifiuti nella  Lea di Marcianise dove dopo che erano andati via i dipendenti iniziava un'altra giornata di lavoro, quella per occultare i rifiuti. Si scavava e si seppellivano. Dichiarerebbe  questo un ex dipendente.

A incastrare Angelo Egisto, 33enne imprenditore di Marigliano, prima ancora della Guardia di Finanza, è stato un suo ex dipendente che aveva con lui un conto in sospeso: delle mensilità arretrate.

Nel novembre 2018 l’uomo si reca negli uffici della caserma delle fiamme gialle di via Santella e racconta ciò che sa dei lavori che, sotto la regia di Egisto, sono stati effettuati in località Ceraso.

Nel 2017, stando a quanto avrebbe raccontato,  sarebbero stati effettuati sul retro dei lavori di rifacimento del piazzale e di realizzazione di vasche di stoccaggio, che altro non erano che una copertura per sversare tonnellate di rifiuti umidi  e pericolosi nella buca scavata.


L' accusa per Egisto è di gestione illecita di rifiuti e inquinamento ambientale. In manette anche Violante Marasco, ex dipendente Lea.
La Lea e' la stessa azienda che nel 2018 si incendio' liberando fumi tossici nell'aria altamente nocivi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore