Marigliano, non toccate i pini. 1000 alberi per fine anno

Anita Capasso

MARIGLIANO -  Non toccate il verde pubblico. Tre  belli esemplari di pini vesuviani sono già stati abbattuti in via Dante.  Diversi olmi sono stati abbattuti a Lausdomini. Gli ambientalisti si mobilitano e chiedono accurati studi scientifici prima di dar corso ad abbattimenti ingiustificati. Contro le perizie comunali contrappongono perizie di tecnici espressione della cittadinanza. Non si fidano. Intanto il caso finisce in consiglio comunale ad opera del consigliere Saverio Lo Sapio, espressione dei Verdi e dell' associazione Oxigeno.   Lo Sapio chiede all’Amministrazione comunale di cui fa parte come indipendente,  innanzitutto di non abbattere gli alberi e laddove si ravvisasse la necessità  per gravi motivi di pericolo, di provvedere alla sostituzione e non al solo abbattimento.  Non intenzionato affatto a cedere,  Lo Sapio chiede la  piantumazione di  1.000 ALBERI nelle aree di degrado urbano sparse sul territorio comunale.

Contrappone alla grave emergenza ambientale l'ossigeno fornito dagli alberi.

Fa riferimento, dunque, ai dati pubblicati dall' Arpac che segnalano un incremento del già grave e preoccupante  contesto ambientale del  territorio. Le centraline, più vicine di  San Vitaliano e Pomigliano D’Arco  rilevano che ad oggi, i limiti consentiti dalla Legge per il PM10 sono già stati superati rispettivamente per ben 75 e 60 volte. Lo Sapio si affianca all'accesso dibattuto emerso in merito alla demolizione dei pini di via Dante. La sua posizione e' che devono essere  sostituiti immediatamente con la messa a dimora di altri alberi. Si sollecita dunque di dare mandato all'apposito

ufficio di  predisporre un progetto per la piantumazione entro la fine dell’anno di 1.000 alberi, utilizzando soprattutto tutte quelle aree pubbliche disponibili e abbandonate, al fine di porre in essere un’azione  concreta ed efficace per contrastare la grave crisi ambientale che attanaglia il territorio.

Alla fobia pini che sta depauperando il patrimonio paesaggistico e che  vede nel mirino gli alberi vicino alla farmacia  Vivo a causa delle radici affioranti, contrapponiamo i meriti riconosciuti all'estero. Il pino domestico è un albero della famiglia delle Pinacee, diffuso nel bacino del Mediterraneo, in particolare sulle coste settentrionali, dove forma vasti boschi. Questo albero è stato insignito dell'Award of Garden Merit da parte della Royal Horticultural Society.

Intanto il dibattito si accende. Francesco Capasso del M5S ricorda che il presidente del consiglio comunale, Vito Lombardi, un anno fa aveva sollecitato l'amministrazione a piantare un albero per ogni nuovo nato. Cosa a cui non si è dato corso finora.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright MARIGLIANO.net


Leggi tutti gli articoli di Anita Capasso >>




Articoli correlati



Altro da questo autore